Succivo

La Kobudo Atella Club trionfa al Palavolley

 SUCCIVO. Palavolley Succivo, 120 partecipanti, 7 società, due tatami combattimenti avvincenti. A spuntarla per il nono anno consecutivo è la Kobudo Atella Club “Nando Cerbone” che sale sul gradino più alto del podio, …

…seguita dalla Taekjitsu di Cardito che si piazza seconda, dalla Majika Ju Jitsu di Macerata Campania terza e dalla Budo Gym di Monte San Giacomo (Sa) e la Pegaso Ju Jitsu di Padula (Sa) che chiudono rispettivamente al quarto e quinto posto. Gara stupenda sotto ogni punto di vista, buona affluenza di pubblico atleti di ottimo livello che hanno dato vita ad incontri stupendi sempre nel rispetto della lealtà e sportività, una classe arbitrale impeccabile e tanto divertimento.

La gara si è aperta con il Duo System che ha visto gareggiare tre coppie d’atleti purtroppo nessuno era della Kobudo, si è poi proseguito col Fighting System e qui si che c’era la Kobudo. Che con quarantacinque atleti l’ha fatta da padrone, 45 leoni che hanno dato l’anima sul tatami portando a casa un risultato strepitoso, ognuno di loro merita una menzione a partire dai più piccoli, la categoria bambini 1 in cui si sono distinti: D’ambrosio Giuseppe il “peperino” Kobudo piazzatosi al secondo posto dopo una sfortunata finale persa per soli 2 punti. Pasquale Sorvillo che vince la categoria 18 Kg salendo sul gradino più alto del podio dopo un incontro senza storie in cui il vincitore non è mai stato in dubbio. Categoria Fanciulli, dove si sono visti alcuni dei combattimenti più belli, Luigi Marrandino molto probabilmente il più forte fanciullo oggi in Italia che stravince la categoria 27 Kg con 2 vittorie per full ippon in appena 20 secondi Pietro D’Ambrosio anche lui vincitore della proprio categoria la 30 Kg. Francesco Cirotto, vincitore della categoria 42 Kg.

Mario Orefice che dopo una sfortunata finale a lunghi tratti dominata e persa al fotofinish si spiazza al secondo posto. Sebastian Sorvillo che chiude al primo posto la categoria vincendo in maniera a dir poco splendida tutti gli incontri e pensare che è solo cintura bianca. Giusy Curzio vincitrice della categoria femminile 40 Kg., Emanuele Chiariello che cosi come gli altri vince strameritatamente la categoria 38 Kg. A Gennaro letta che per non essere da meno esce vincitore della temibile categoria over. A questo punto entrano in gioco i ragazzi Kobudo: Janet Cirotto vincitrice della categoria femminile over. Martina Ruffo, vincitrice della categoria femminile 40 kg, dopo aver vinto la finale con l’altra “guerriera” Kobudo Clara Marrandino. Carmine Landolfi che stende letteralmente 2 avversari vincendo ambo gli incontri per full ippon chiudendo primo. Francesco Pio Angelino che vince abilmente la proprio categoria dopo una stupenda finale.

Vincenzo Covino vincitore della categoria 50 Kg. Emanuele Pomponio che alla prima gara sorprende tutti vincendo alla grande su avversari molto più quotati e per poi salire sul gradino più alto del podio. Ercolanese Vittorio che senza alcuna difficoltà si sbarazza degli avversari vincendo facilmente la proprio categoria, la 38 Kg. Vitale Luisa vincitrice della propria categoria. Arriva il momento dei più grandi gli esordienti che ben figurano Marchese Luca primo classificato categoria 50 Kg., Lorenzo Covino vincitore della categoria 66 Kg. Anthony Castaniere, il quale, sfortunatamente incombe in una finale con l’altro kobudo impegnato nella categoria 55 Kg Ruffo Antonio , uscendone sconfitto e piazzandosi secondo dietro all’amico che chiude primo. Raffaele Vozza, vincitore della categoria 60 Kg. Eugenio D’Angelo che chiude secondo dopo la finale persa con l’amico Cicatiello Luca che per il terzo anno di fila si laurea campione regionale dopo un brillante incontro combattuto bene da entrambi.

Vincenzo Angelino che chiude secondo, anche in questo cosa la finale vede opposti 2 atleti kobudo l’altro in questione è Raffaele Perfetto i 2 dopo aver raggiunto la finale della categoria danno vita ad un bellissimo incontro in cui ha la meglio il più esperto Perfetto che migliora a vista d’occhio. Pasquale Romano che per colpe non sue ma dell’arbitraggio di parte purtroppo deve arrendersi in finale perdendo per soli 2 punti e chiudendo secondo. Categoria Cadetti, Gennaro Ercolanese vincitore della categoria 66 Kg. Massimo Guerra che porta a casa la difficile categoria over piazzandosi primo. Chiudono gli Juniores ed i Seniores, Castaniere Simeone che nonostante una difficile categoria con un coraggio da leone chiude al terzo posto un esempio da seguire.

Mario Gallo vincitore della categoria 85 Kg. Naima Marchese vincitrice della categoria femminile 55 Kg. Marco D’Errico che alla prima gara mostra tanto coraggio bravura e cuore lottando come un guerriero e chiudendo secondo nella categoria 77 Kg. Roberto Patanè vincitore della categoria 62 Kg. Michele Cirillo che chiude terzo nella categoria 77 Kg. Dario Marchese che chiude terzo nella categoria 69 Kg. Tutti bravissimi dal primo all’ultimo. Infine, ma non per questo meno importante, gli atleti – Dario Marchese, Naima Marchese, Michele Cirillo, Roberto Patanè, Luca Cicatiello, Gennaro Ercolanese, Raffaele Perfetto, Pasquale Romano, Antonio Mancini, – Nicola D’Alessandro, sono stati convocati per il Collegiale Nazionale Fijlkam del 04/02/2012 a Pomigliano D’Arco.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico