Sant’Arpino

I “Letti Sfatti” ospiti del RistorArt

Letti SfattiSANT’ARPINO. Ancora grande musica a Sant’Arpino. Si rinnova la grande tradizione musicale presso il RistorArt da Pio, in via Martiri Atellani 46.

Questa volta di scena il rock di provincia, venerdì 23 febbraio, ore 21, con i “Letti Sfatti”. Il gruppo nascecon l’idea di fondere canzoni, satira e poesia in una miscela che loro stessi amano definire “Rock di Provincia”. Il gruppo è attualmente composto da Jennà Romano – voce e chitarra, Roberto Marangio – basso, Mirko Del Gaudio – batteria.

Dall’hinterland napoletano (dietro la nuca della città), dalla fine degli anni ’90, modellano e irrobustiscono il proprio linguaggio musicale che, col passare del tempo, diventa sempre più riconoscibile, particolare e più Letti Sfatti. Il materiale di un loro spettacolo diventa il loro primo disco, che conterrà nove canzoni e verrà reso edito da una etichetta indipendente (Ed. Rima Milano). Nel dicembre del ’99 i Letti Sfatti sono vincitori al prestigioso “Premio Ciampi”.

Si esibiranno dal vivo il 3 dicembre a Livorno e verranno premiati per due loro brani “Vorrei vedere il Papa” e “La Giungla” con il Premio Ciampi “Omaggio a Stefano Ronzani” .2000Nell’estate del 2000 i Letti Sfatti affiancano “Napoli Centrale” (J.Senese, Franco Del Prete…) uno dei gruppi storici napoletani in un concerto tenutosi sugli spalti del Maschio Angioino, e realizzano insieme uno spettacolo vario e suggestivo.

Nel 2002 il gruppo si appresta a portare in giro “Dietro la nuca della città” un concerto atipico in cui la musica suonata si sinronizza con immagini video che scorrono su di uno schermo gigante alle loro spalle; immagini inedite, omaggi a grandi registi e foto di Sergio Siano, messe a disposizione dall’archivio fotografico de “Il Mattino” di Napoli, commentano musica e parole. Il 7 dicembre 2003 sono tra i vincitori di “Ritmi Globali Europei” una tra le più autorevoli manifestazioni di musica indipendente. La registrazione della loro esibizione al Teatro delle voci di Treviso, farà parte della compilation “Ritmi Globali 2003”. Nel maggio del 2004 i Letti Sfatti registrano la colonna sonora del film “Ventitrè” di Duccio Forzano con protagonisti i Ditelo voi e prodotto da Guido e Maurizio De Angelis.

Ma nel corso dell’anno accademico 2005 alla Yale University, universita’ americana, viene scelto a scopo didattico “La giungla” brano dei Letti Sfatti che riscuote notevole interesse da parte dei giovani undergraduates (eta’ media 17-20 anni) tanto che la stessa docente Maria Vitaliano, decide di inserire nel programma didattico dell’anno accademico successivo un’altra canzone dei Letti Sfatti: “Vorrei vedere il Papa”. All’inizio di giugno 2006, l’uscita del loro nuovo lavoro dal titolo “Tre”, che contiene quattordici brani di cui dodici inediti e due cover; distribuito dalla Delta Dischi, il brano “Vorrei vedere il Papa” contenuto nel cd è una delle sigle di Colorado Cafè in onda su Italia 1.

Un altro brano del gruppo tratto dal cd “Tre” viene inserito nella compilation “Con tutte le carte in regola” che raccoglie le più belle cover di Piero Ciampi eseguite da vari artisti tra cui Nada, Omar Pedrini, Stefano Bollani, La Crus etc. Il brano è “Tu no”. A metà del 2009 esce “Come fiori tra i marciapiedi e l’asfalto”, in cui la musica d’autore si fonde all’energia rock, grazie anche alla preziosa collaborazione con Patrizio Trampetti, uno dei fondatori della Nccp e all’intervento, nell’ambito di questo progetto, di numerosi artisti in veste di autori o di interpreti.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico