Sant’Arpino

Gran finale del Carnevale Atellano con Eugenio Bennato

Eugenio BennatoSANT’ARPINO. Chiusura in grande stile per la terza edizione del Carnevale Atellano. E’ stata una serata di sorprese e premiazioni quella che ha fatto calare il sipario su un carnevale tutto ispirato alle tradizioni della terra culla delle fabulae atellane.

Presentatore d’eccezione il direttore artistico del comitato Vittorio Errico e valletta della serata la vincitrice del concorso “Miss maschera atellana” Lucia Cosentino. A far divertire il pubblico irrompendo sul palco del teatro Lendi anche l’attrice Dorotea Romano. Tante le premiazioni che hanno aperto la manifestazione e che hanno fatto ripercorrere tutti gli eventi del programma di quest’anno: il corso di cartapesta organizzato e seguito da Teresa Coppola, il gruppo di tamburini di Andrea Carboni e delle majorettes di Teresa Pezzella e Massimo Limatola, la mostra “Non solo arte” con l’illustratore Savio D’Ambra e le Federcasalinghe, la mostra “Abnormal” di Rosanna Pezzella e il concorso miss maschera atellana con le coreografie di Valerio e le musiche di Giuseppe Benincaso, gli abiti dell’atelier “Mascia” e le acconciature di “Follies des Cheveux”. Presenti in rappresentanza dell’amministrazione comunale gli assessori Giuseppe Lettera e Domenico Cammisa e il capogruppo Ernesto Capasso.

Un ringraziamento speciale è andato alle scuole “Cav. Cinquegrana”, “V. Rocco” e “Mondo Libero”, ai volontari della protezione civile e al corpo dei vigili urbani. L’associazione teatrale “Anima Popolare” si è esibita in un frammento dello spettacolo “Carosello Napoletano” scritto da Gaetano Toraldo e diretto da Enzo Russo.

A chiudere la prima parte della serata l’attesissima proclamazione del carro vincitore tra i tre in concorso realizzati dalle contrade Castellone, Starza e Centro Storico. Quest’anno ad aggiudicarsi il trofeo realizzato dall’artista Roberto Di Carlo è stata la contrada Centro storico con il carro intitolato “Guarda la finanza”. Grande novità di questa edizione è stato il premio alla critica intitolato a Biagio Pezzella che è andato alla contrada Castellone con il carro “Il teatro dei burlattini”. Terzo classificato il carro “Il fantapaese” della contrada Starza. La seconda parte della manifestazione è stata invece completamente dedicata alla musica popolare.

clicca per

ingrandire

Ad aprire il concerto l’esibizione dei Brigan, quattro musicisti che hanno dato vita ad uno spettacolo di contaminazione tra musica dell’area celtica e ritmi popolari del Sud Italia. E, per il gran finale, la musica e le canzoni del cantante partenopeo Eugenio Bennato hanno riempito la sala del teatro Lendi facendo calare il sipario sulla fortunata edizione del carnevale atellano. Il trio formato da Bennato, il chitarrista Ezio Lambiase e la cantante e ballerina Sonia Totaro si è esibito in uno spettacolo di sola voce e chitarra in un mix travolgente di parole, melodie e ritmi popolari.

“Siamo felici e soddisfatti – dichiarano il presidente del comitato Virginio Guida e il direttore artistico Vittorio Errico – di aver concluso la nostra avventura di quest’anno con uno spettacolo che ha coinvolto la comunità intera. Desideriamo ringraziare tutti coloro che hanno lavorato per tanti mesi e sono arrivati con noi la gran finale. Grazie agli sponsor che ci hanno supportato, alle scuole che hanno collaborato e all’amministrazione comunale per il sostegno che non ci hanno mai fatto mancare. Per questa edizione – concludono – vista la bellezza dei carri realizzati, abbiamo voluto istituire un premio speciale alla critica e intitolarlo a un nostro concittadino che ha fatto tanto per preservare una tradizione importante come quella del carnevale. Da questo momento il premio intitolato a Biagio Pezzella diventerà un simbolo del programma del nostro comitato”.

L’ultimo appuntamento è per domenica 4 marzo con l’estrazione dei numeri vincenti della Lotteria Atella. Quattro i premi messi in palio: uno scooter, un week-end per due persone ad Ischia, una bicicletta mountain bike e un telefonino con scheda e ricarica.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico