Santa Maria C. V. - San Tammaro

Lectura Dantis, al via nuovo ciclo di incontri

 SANTA MARIA CV. Il Centro Culturale Sammaritano ha organizzato un nuovo ciclo della Lectura Dantis Samaritana.

Il sodalizio presieduto dal frate francescano padre Berardo Buonanno ripropone l’iniziativa che nelle scorse edizioni ha avuto eco nazionale. il frate francescano e il gruppo organizzatore della Lectura è riuscito a coinvolgere un gruppo di docenti e dirigenti scolastici varando in ogni edizione un programma con argomenti interessanti e relatori di grande spessore. Prova ne è il fatto l’Auditorium San Francesco, sede dell’iniziativa, ad ogni appuntamento è sempre stato gremito di studenti frequentanti le scuole superiori cittadine. Il programma del primo ciclo di quest’anno prevede sei incontri. Il primo vedrà il 10 febbraio, alle ore 18.30, il professor Nicola Di Tella, già dirigente scolastico del Liceo Scientifico ‘Amaldi’ di Santa Maria Capua Vetere intrattenersi sul tema “Struttura, tono e invenzioni allegoriche presenti nel primo canto dell’Inferno, del Purgatorio e del Paradiso”.

Il 17 febbraio la professoressa Rosalba Piscopo, docente presso il Liceo Classico Nevio, commenterà il secondo canto dell’Inferno mentre il 24 febbraio il professor Saverio Caramanica, docente e scrittore di Mondragone, s’intratterrà su “Ciacco, Sordello e Giustiniano: tre simboli del pensiero politico di Dante”. Il programma della Lectura Dantis proseguirà il 2 marzo con il commento al tredicesimo canto a cura del professor Agenllo Baldo, Ispettore del Ministero della Pubblica Istruzione di Cava de’ Tirreni il 16 marzo con il professor Bonaventura Perrone docente del liceo classico cittadino che illustrerà il diciottesimo canto dell’Inferno ed il 20 aprile con il commento al ventiquattresimo canto ad opera del professor Silvio Laudisio, docente presso il Liceo Classico Nevio.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico