Santa Maria C. V. - San Tammaro

Ambulatorio della Carità, cena di beneficenza

 SANTA MARIA CV. Sabato 18 febbraio, alle 20.30, al convento francescano S.Madonna delle Grazie, l’associazione “Ambulatorio della Carità” offrirà una cena di beneficenza.

Scopo del convivio è reperire fondi per la costruzione del secondo corpo di fabbrica con il quale si completerà il Villaggio della Carità e nel quale troveranno posto le docce ed i servizi igienici per coloro che vagano senza fissa dimora ed i senza tetto, oltre ad un ufficio e il deposito della Caritas parrocchiale. L’attività dell’ Ambulatorio della Carità si svolge dall’inizio dell’anno nella nuova sede costruita con il contributo di Enel Cuore, una Onlus creata da Enel Spa, senza scopo di lucro, attraverso la quale l’Enel esprime il proprio impegno nella solidarietà sociale a favore della comunità, secondo un ideale di cooperazione che mette al centro la “persona”.

La struttura sanitaria, sorta nel 1996 su iniziativa dell’Ordine Francescano Secolare, laici impegnati nel mondo sulle orme e con l’esempio di San Francesco, si avvale della collaborazione di medici ed infermieri volontari che prestano assistenza sanitaria agli extra comunitari e agli emarginati ai quali viene fornita anche un supporto psicologico.

L’associazione si regge sul contributo dei soci e dei benefattori . Diversi di essi parteciperanno alla cena di domani alla quale prenderanno parte anche l’Arcivescovo di Capua Bruno Schettino, il ministro provinciale dei Frati Minori di Napoli padre Agostino Esposito, rappresentanti dell’amministrazione comunale e di associazioni cittadine.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico