San Nicola la Strada - San Marco Evangelista

Rifiuti, Amoroso chiarisce: “Nessun aumento per i cittadini”

Mario AmorosoSAN NICOLA LS. Sono appena due settimane che nella città di San Nicola la Strada la raccolta dei rifiuti avviene con il porta a porta e già si citano cifre e si invocano sconti e benefici.

“Per sgombrare il campo dalle polemiche e dagli equivoci – dice l’assessore all’ecologia Mario Amoroso – voglio precisare che il costo della raccolta differenziata non è aumentato rispetto a prima. Il contratto che vige con la ditta Impresud è lo stesso che fu stipulato con la Jacta anni addietro. La nuova ditta è subentrata alla precedente a far data dall’1/6/2011 per una durata di 6 mesi. Con le stesse modalità contrattuali in base all’Ordinanza Sindacale numero 77 del 30/12/11 (emanata alla luce del ‘Decreto Milleproroghe’ del 23/12/11), la Impresud ha avuto nuova proroga a tutto il 30/06/2012. Per consentire la valutazione delle somme necessarie allo svolgimento del servizio da inserire in bilancio 2012, l’Ufficio Lavori Pubblici–Ecologia, ha predisposto una simulazione di costi, partendo dai dati in proprio possesso relativi alle performance di raccolta differenziata svolte negli ultimi tre mesi dell’anno 2011. Tale compito si è reso necessario per definire il contributo spettante alla Provincia che – come è noto – dipende dalla percentuale di raccolta differenziata raggiunta dall’Ente Comunale. La valutazione, pertanto, rappresenta una proiezione annua se il servizio si svolgesse alle condizioni indicate nella Ordinanza numero 77 del 30/12/2011”.

Dall’analisi effettuata si evince che il servizio comporta i seguenti costi (proiezione annua): servizio di raccolta e trasporto e rifiuti 2.520.000 euro; conferimento frazione umida 330.000 euro; contributo a favore della Provincia 600.000 euro; totale 3.450.000 euro. “Dopo il 30 giugno 2012 – spiega Amoroso – sarà sottoscritto un nuovo contratto, sicuramente meno oneroso dell’attuale e che prevederà la premialità per la raccolta differenziata”.

Chiarimenti anche sui benefici futuri. “Lo abbiamo ripetuto più volte. – conclude l’assessore Amoroso – Attualmente il nostro Comune paga 138 neuro a tonnellata di indifferenziata sversata se la raccolta differenziata supererà la quota del 50%, l’amministrazione provinciale riconoscerà un abbattimento del costo di 40 euro per ogni tonnellata di indifferenziata da sversare. Tutto ciò ovviamente prevede tempi lunghi, i benefici ci saranno ma dall’anno prossimo in poi e non immediatamente. Mi preme ancora ripetere che non ci sono stati aumenti e non ce ne saranno per il servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico