San Felice a Cancello - Santa Maria a Vico - Arienzo - Cervino

Sicurezza pubblica, D’Anna scrive al ministro dell’Interno

Vincenzo D’Anna SAN FELICE A C. Il deputato Vincenzo D’Anna ha interpellato il ministro dell’Interno in merito alla necessità di potenziamento delle forze dell’ordine presenti sul territorio compreso tra San Felice a Cancello, Santa Maria a Vico, Maddaloni, Arienzo e Cervino.

“Comuni, tra loro limitrofi, che hanno una popolazione complessiva di oltre 81mila abitanti e che si trovano in una zona molto delicata per quanto riguarda il rischio di possibili infiltrazioni della criminalità organizzata”, scrive D’Anna nell’interrogazione, sottolineando: “A differenza di altre aree della provincia di Caserta, dove le forze dell’ordine hanno conseguito importanti successi nel contrasto delle attività criminali, nei Comuni citati e nel più ampio territorio della Valle di Suessola, le attività di controllo del territorio, di repressione e di prevenzione non hanno raggiunto, a causa dei limitati mezzi a disposizione delle forze dell’ordine, gli attesi risultati”.

“Nel corso degli ultimi mesi – continua D’Anna – si è registrato un aumento degli atti criminali contro le persone e le cose, un maggiore spaccio di stupefacenti e il conseguente aumento dei furti in appartamenti. In un territorio così vasto e complesso non solo si registra un sottodimensionamento di organici e mezzi delle forze dell’ordine che non possono oggettivamente affrontare in maniera adeguata la crescente criminalità, ma si continua a diminuire, come nel caso del Comune di Santa Maria a Vico, il personale presente nella locale stazione dei Carabinieri. In altri casi, come nel Comune di Cervino, non vi è nessun presidio fisso delle forze dell’ordine. Nel Comune di Maddaloni, pur essendoci sia un Commissariato sia una Stazione dei Carabinieri, tale presenza è totalmente insufficiente rispetto alla vastità e alla complessità di un territorio che è limitrofo alla provincia di Napoli”.

Una situazione che, fa presente il deputato, “è denunciata più volte dalle Amministrazioni locali, senza che sia stato preso alcun provvedimento. Al contrario, il Prefetto di Caserta, in data 9 dicembre 2010, ha risposto al Comune di Santa Maria a Vico, affermando che non sussisterebbero i presupposti per il potenziamento della locale Stazione dei Carabinieri”. D’Anna, pertanto, chiede al ministro “quali provvedimenti intenda adottare al fine di garantire la sicurezza e l’ordine pubblico nel territorio in questione”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico