San Felice a Cancello - Santa Maria a Vico - Arienzo - Cervino

Santa Maria a Vico, De Lucia propone il “Controllo del Vicinato”

Carmine De LuciaS.MARIA A VICO. Il consigliere comunale Carmine De Lucia propone l’istituzione del Controllo del Vicinato, “Neighborhood Watch”.

In una mozione presentata al Consiglio comunale, De Lucia spiega: “Questo sistema è attivo in Inghilterra, America e anche in alcune cittadine Italiane ormai da anni e ‘protegge’ oltre 10 milioni di persone. Nelle aree – prevalentemente residenziali – ci sarà da predisporre cartelli o etichette adesive con un´immagine molto chiara che avvisano che é attivo il ‘controllo del vicinato’. Infatti, precise statistiche ne dimostrano l´efficacia non solo nella prevenzione del crimine, ma nel miglioramento del rapporto tra i vicini stessi e tra la comunità e le forze dell´ordine e le Istituzioni”.

“L’apposizione dei cartelli, – continua De Lucia – insieme ad una serie di piccole attenzioni, come annotare numeri di targa di auto sospette, guardare fuori al suono di un allarme etc. rappresenta un forte deterrente per i malfattori e un aiuto per le autorità nel loro operato. L’approvazione di tale cartellonistica a bilancio riguarderà un investimento irrisorio, al quale far seguire riunioni di quartiere durante le quali raccontare più in dettaglio in cosa consiste praticamente il controllo del vicinato. L’organizzazione e la sensibilizzazione continua potrebbe essere ascritta ad associazioni di volontariato locali, in modo da non gravare sulle attività della macchina amministrativa. In merito, l’ipotesi di partenza è che un quartiere o altri luoghi possono essere resi più sicuri grazie ad una sorveglianza diffusa e partecipata del territorio da parte degli abitanti”.

“Obiettivo principale dei programmi di Nw – aggiunge il consigliere del Partito Democratico – è il volontario coinvolgimento dei residenti di una certa zona in attività di prevenzione e controllo passivo dei fenomeni criminali, di norma in stretta collaborazione con le locali forze di polizia. Le associazioni che sosterranno i progetti di Controllo Del Vicinato di ogni quartiere potranno distribuire inoltre materiale informativo, in questo modo la comunità viene aggiornata sui dati statistici relativi all’andamento della criminalità in ambito locale e sull’opportunità di adottare nuove misure di sicurezza personali o nelle abitazioni”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico