San Felice a Cancello - Santa Maria a Vico - Arienzo - Cervino

S.Maria a Vico, De Lucia: “Disgustato dai consiglieri Pd”

Carmine De Lucia S.MARIA A VICO. Sono amareggiato per ciò che è avvenuto lunedì scorso, durante il consiglio comunale di Santa Maria a Vico.

Il comportamento benevolo e accondiscendente dei consiglieri del Pd, Sgambato-Verlezza-Morgillo, nei confronti della maggioranza Pdl, capeggiata dal sindaco Alfonso Piscitelli, mi ha lasciato stupito oltreché deluso. Gli ammiccamenti e le concertazioni davanti agli occhi di tutti, che questa parte del Pd ha messo in campo quasi come una sorta di prove generali di alleanza, solo per soddisfare proprie rivendicazioni di natura personale e per niente politica, mi lasciano perplesso e disgustato: da tutto ciò prendo le dovute distanze.

Infatti, essendo stato candidato sindaco per la lista Pd, rimango fermamente convinto che fondamentale è il rispetto dei circa 1700 cittadini che da noi si aspettano un’opposizione seria a questa maggioranza di centrodestra, che oltre ai proclami poco o nulla sta producendo per la città di Santa Maria a Vico. Dopo che gli altri tre consiglieri del Pd hanno votato contro la mozione sull’Istituzione del Controllo di Vicinato, da me presentata in Consiglio Comunale, accordandosi al voto contrario del gruppo di maggioranza con motivazioni false e demagogiche, è doveroso prendere le distanze da questa parte del Pd locale accondiscendente alle volontà del centrodestra.

Mi chiedo però, a questo punto, se così desiderosi di amministrare a tutti i costi anche venendo meno al mandato dei propri elettori, come mai nel 2010 non hanno scelto di militare nella lista Pdl come indipendenti? Andrò avanti come sempre, nel rispetto del ruolo assegnatomi dagli elettori, lavorando per il bene comune, con il supporto di quel centro-sinistra e di quei cittadini che dal Pd si aspettano difesa dei diritti e non inciuci di palazzo. Adesso, più che mai, c’è bisogno di affrontare seriamente i problemi quotidiani del paese, non c’è più tempo da dedicare a chi della politica ne fa uno strumento di ristoro personale.

C’è una gran parte del Pd, del centro-inistra e della società civile che intende la politica come strumento di miglioramento delle condizioni comuni, a questi voglio dedicare tutto il mio impegno.

Il consigliere comunale Carmine De Lucia

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico