Italia

Stupro L’Aquila: sospettati 3 militari e una donna

 L’AQUILA. Sonoquattro le persone sospettate per il presunto stupro avvenuto nella notte tra domenica e lunedì in una discoteca di Pizzoli, in provincia dell’Aquila.

Si tratta ditre giovani militari, due campani e un aquilano, e di una ragazza fidanzata di quest’ultimo. La loro posizione all’esame della Procura. E’ stata sequestrata la macchina di uno di loro ed e’ stata ascoltata un’amica della vittima. Iscritto nel registro degli indagatiil giovane militare originario di Avellino.

La violenza, che gli inquirenti hanno definito fin dalle prime ore “brutale”, è avvenuta nella notte tra sabato e domenica e la ragazza è stata trovata intorno alle 3.30 di domenica mattina, ferita e in stato confusionale, vicino all’ingresso del locale dal proprietario. Sul militare in servizio presso il 33° reggimento di artiglieria terrestre ‘Aqui’ de L’Aquila, si erano accentrate le attenzioni degli inquirenti fin dal primo momento dopo che i buttafuori della discoteca lo avevano visto con la divisa macchiata di sangue.

Su di lui si ipotizzano i reati di violenza sessuale e lesioni gravissime. La studentessa originaria di Tivoli è ancora ricoverata presso il reparto di ginecologia del San Salvatore de L’Aquila per le gravi lesioni riportate agli organi genitali. Intanto, il questore dell’Aquila con apposito provvedimento ha disposto, per ragioni di sicurezza, la chiusura della discoteca per 10 giorni.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico