Italia

Milano, inseguimento con sparatoria: muore immigrato cileno

 MILANO. Un 29enne, cileno, Valentino Gomez, è morto nel primo pomeriggio di lunedìal termine diun inseguimento, da parte dei vigili urbani,culminato in una sparatoria.

E’ accaduto alle 14, a Milano. Tra via Orbetello e via Pusiano nasce una lite accesa tra sudamericani. Dei residenti chiamano la polizia locale, chiedendo il loro intervento. Sul posto accorre una pattuglia con due uomini. Ma la lite sembra essere degenerata, tanto che i due vigili chiedono rinforzi. Alla vista di un’altra pattuglia di vigili, i due sudamericani si danno alla fuga.

Inizia così l’inseguimento. All’alt degli agenti, i due uomini non si sono fermati e hanno continuato la folle corsa contromano e a tutta velocità. Ad un certo punto, i due immigrati scendono dalla macchina e iniziano a correre. Uno dei due, alla vista degli agenti che li stavano inseguendo, si gira ed estrae una pistola dal giubbotto. Uno degli agenti, per difendersi, ha esploso un colpo dalla sua pistola d’ordinanza. Il colpo, però, ferisce l’altro sudamericano che, correndo, si era frapposto tra i due e, quindi, limitando la vista e la traiettoria del colpo esploso dall’agente. Soccorso dai stessi vigili, il ragazzo 29enne è morto poco dopo all’ospedale Santa Rita. Sull’episodio indaga la squadra mobile di Milano. Tullio Mastrangelo,comandante della polizia locale del capoluogo lombardo,nel ricostruire la dinamica dell’accaduto ha parlato di “legittima difesa”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico