Italia

Melania, legali Parolisi chiedono nuova perizia medico legale

Salvatore Parolisi e Melania ReaTERAMO. A meno di 24 ore dalla scadenza dei termini previsti dal codice di procedura penale dopo la richiesta del giudizio immediato avanzata dalla procura teramana e concessa dal gip,i legali di Salvatore Parolisi, …

… in carcere con l’accusa di aver ucciso la moglie, Melania Rea, hanno depositato al tribunale di Teramo la richiesta di rito abbreviato condizionato. Gli avvocati Nicodemo Gentile e Valter Biscotti chiedono che il tribunale disponga una perizia medico legale superpartes sull’ora della morte della 29enne di Somma Vesuviana, ma soprattutto sulla dinamica del delitto. Se la perizia non venisse concessa, i difensori del caporalmaggiore dell’Esercito hanno intenzione di percorrere la strada del processo davanti ad una Corte d’Assise.

“Siamo alla ricerca della verità da un punto di vista scientifico, – sottolinea Valter Biscotti –convinti che solo così arriveremo a chiarire la posizione del nostro assistito, affidando ad un terzo soggetto gli accertamenti necessari. Nel caso in cui non venisse accolta la nostra richiesta ritireremo la domanda di rito abbreviato condizionato, preferendo percorrere la strada del dibattimento in Corte d’Assise. La prova scientifica è centrale in questa inchiesta. – prosegue l’avvocato – Vogliamo il contraddittorio pieno sulle perizie: l’accoglimento di questa nostra richiesta significherebbe che c’è chi comincia ad ascoltare anche le tesi di Parolisi”.

Ora il gip Giovanni de Rensis, che ha accolto la richiesta della procura sul rito immediato, ricevuto il parere della pubblica accusa dovrà decidere se dare spazio all’istanza della difesa ma senza un termine temporale perentorio.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico