Italia

Il padre gli nega l’iPhone, lui tenta di accoltellarlo

 FROSINONE. L’episodio avvenuto nella giornata di martedì ad Alatri, in provincia di Frosinone, dovrebbe far riflettere su quello che è diventato oggi il rapporto tra i giovani e la tecnologia.

Tecnologia intesa non come un qualcosa di “rivoluzionario” e “moderno”, bensì dell’essere a tutti i costi “di tendenza”, onde evitare di essere esclusi dal gruppo. Diciamolo, oggi i ragazzi se non hai un cellulare all’ultima moda ti considerano uno “sfigato”.Chissà quali meccanismi psicologici sono scattati nella mente di un minorenne del frusinate che tentato di accoltellare il padre perché quest’ultimo si era rifiutato di compragli un iPhone. E non si era certo rifiutato perché “cattivo”, solo perché l’ultimo gioiellino di casa Apple costa quanto uno stipendio di un full time di oggi. E se con tale cifra ci devi portare avanti una famiglia per un mese, ecco che l’iPhone diventa l’ultimo dei pensieri di un genitore impegnato a far quadrare i conti con l’ultima bolletta arrivata.

Il minorenne, tra l’altro, preso dalla furia ha tentato anche di avventarsi contro i carabinieri, accorsi nell’abitazione chiamati dai vicini. Fortunatamente sono riusciti a bloccarlo dopo poco tempo e ad arrestarlo con l’accusa di tentato omicidio, resistenza e violenza a pubblico ufficiale. Il giovane si trova ora nel centro di prima accoglienza di Casal del Marmo, a Roma.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico