Italia

Civitavecchia, traghetto urta banchina: salvi i passeggeri

CIVITAVECCHIA. Mentre le immagini della Costa Concordia inclinata su un fianco davanti all’isola del Giglio non sono ancora finite in “archivio”,a Civitavecchia venerdì sera si è sfiorata quella che poteva essere un’altra tragedia.

Un traghetto dellaTirrenia, lo “Sharden”, con 300 persone a bordo, in partenza da Civitavecchia verso Olbia, a causa delle avverse condizioni atmosferiche ha urtato la diga foranea all’altezza del fanale verde, riportando uno squarcio di trenta metri sopra la linea di galleggiamento. Erano circa le 22.30: un boato, i passeggeri sbalzati dalle loro poltrone e dai loro letti in cabina, poi il panico.

Immediato l’intervento della Guardia Costiera, che ha messo subito in sicurezza il traghetto, tranquillizzando i passeggeri e invitandoli a tornare ai propri posti. Poi sono iniziate le operazioni di evacuazione della nave, con l’aiuto dei vigili del fuoco. Tutti i 262 passeggeri sono stati trasferiti su altri due traghetti che in mattinata li hanno portati a destinazione. Le loro auto, imbarcate sullo “Sharden”, saranno portate in Sardegna a cura della compagnia. A causare l’incidente, secondo una prima ricostruzione, il forte vento e la burrasca di neve che ha sferzato in serata la zona del porto laziale.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico