Home

Serie A: Roma da capogiro, travolta l’Inter

JuanLa 22esima giornata di campionato più che i pareggi per 0-0 in casa di Milan e Juventus, con Napoli e Siena, registra la nettissima sconfitta dell’Inter in quel di Roma, battuta con un perentorio 4-0.

I giallorossi cominciano subito con prepotenza e ci provano prima con Borini, il cui tiro non inquadra lo specchio della porta, e poi con Lamela che mette a lato. L’Inter è passiva in campo e la Roma fa letteralmente quello che vuole passando in vantaggio al 13’ grazie alla rete di Juan. Il difensore brasiliano ruba il tempo a tutti e su angolo di Totti incorna con forza, spedendo la palla dove Julio Cesar non può arrivare. Il timido tentativo di Milito trova preparatissimo Stekelemburg che in tuffo riesce a parare ma è sempre la Roma a dominare il gioco ed al 32’, a seguito di un’azione perfetta di Josè Angel, il colpo di testa di Lamela termina di poco alto. E’ il preludio alla rete del 2-0 che mette a segno Borini. L’attaccante giallorosso salta mezza difesa e con una finta sul portiere insacca. La seconda rete spegne totalmente l’Inter che all’inizio della ripresa incassa anche il terzo goal: l’autore è ancora Borini bravissimo a infilarsi tra Lucio e Maicon ed a battere Julio Cesar quando vi si trova davanti. I nerazzurri non mostrano carattere e si spengono progressivamente dando spazio e tempo anche a Bojan per calare il poker. L’ex Barcellona stoppa di petto sul cross di Piscitella e in mezzo a tre trova lo spiraglio per bucare il portiere. E’ un 4-0 che lascia poco da dire all’Inter.

JUVE-SIENA. La Juventus capolista non va oltre lo 0-0 contro il Siena. Gli uomini di Conte corrono molto per tutta la partita ma i tentativi di andare a segno vengono sventati da un ottimo Pegolo che diviene vero e proprio talismano compiendo dei miracoli su Matri, Borriello e Pirlo. Buffon resta praticamente a guardare per tutta la partita ma all’unico errore commesso rischia di rovinare la frittata: la sua uscita non perfetta trova pronto Agazzi che però mette sull’esterno della rete.

MILAN-NAPOLI. Stesso punteggio anche per il Milan fermato in casa dal Napoli. La partita è essenzialmente noiosa e di tentativi a rete se ne vedono davvero pochissimi. Il Napoli ci tiene a non concedere spazio e fa muro dinanzi a Ibrahimovic e compagni. Proprio lo svedese al 64’ da’ una manata ad Aronica, l’arbitro lo vede e gli mostra il cartellino rosso. Per l’attaccante potrebbero scattare le tre giocante di squalifica in cui rientrerebbe anche lo scontro diretto col Milan del prossimo 25 febbraio. I rossoneri restano a -1 dalla vetta.

CHIEVO-PARMA. Il Parma sbanca Verona. I ducali, infatti, vincono per 2-1 in una partita che vede le due squadre affrontarsi a viso aperto. A Zaccardo viene annullato un goal per gioco pericoloso nella prima frazione ma nel secondo tempo ci pensa Giovinco a portare in vantaggio il Parma. L’attaccante con una giocata di classe supera Andreolli e di sinistro batte il portiere avversario. Appena 4 minuti dopo Modesto non marca come di dovere Thereau che ne approfitta portando sul pareggio il Chievo. Il goal forse più grossolano della giornata arriva proprio al Bentegodi: Giovinco batte una punizione, la palla arriva sui piedi di Luciano che nel tentativo di spazzare spedisce clamorosamente nella propria porta. E’ la rete che vale l’1-2 finale.

FIORENTINA-UDINESE. Fiorentina e Udinese danno spettacolo. Apre le danze Di Natale che sfrutta un suggerimento di Armeno e beffa Boruc con un tocco sotto dopo appena 14 minuti. Jovetic al 39 trasforma il rigore del pareggio lasciando terminare la prima frazione sul punteggio per 1-1. La Fiorentina entra in campo decisa ed al 55’ passa in vantaggio: Pasqual mette un cross preciso sulla testa di Cassani, l’esterno della Fiorentina anticipa un lento Armero e mette dentro. All’84 Jovetic si rende ancora protagonista: il montenegrino guadagna un calcio di rigore per fallo di Benatia ed ancora una volta dinanzi ad Handanovic non sbaglia. Utile solo ai fini del tabellino la stupenda rete di sinistro siglata da Torje su assist di Di Natale. Termina 3-2.

PALERMO-ATALANTA. Palermo da applausi in casa con l’Atalanta. La partita si sblocca grazie al calcio di rigore, che vale l’espulsione di Consigli, realizzato da Miccoli al suo 65esimo goal in carriera con la maglia rosa-nero. Budan raddoppia al 50’ battendo Frezzolini dopo due miracoli di quest’ultimo proprio sul croato e su Miccoli. Al 56’ riapre l’Atalanta con la rete di Maxi Moralez, bravo a sfruttare un’ottima azione di Gabbiadini. Colantuono rimedia l’espulsione ed il Palermo con Bertolo sfiora la terza rete. Finisce 2-1. Lecce e Bologna terminano sullo 0-0 così come fanno anche Novara e Cagliari.

Classifica:
PT G V N P DR
1 Juventus 45 21 12 9 0 20
2 Milan 44 22 13 5 4 24
3 Udinese 41 22 12 5 5 13
4 Lazio 39 22 11 6 5 12
5 Inter 36 22 11 3 8 5
6 Roma 34 21 10 4 7 10
7 Napoli 31 22 7 10 5 12
8 Palermo 31 22 9 4 9 0
9 Genoa 30 21 9 3 9 -7
10 Fiorentina 28 21 7 7 7 4
11 Parma 27 21 7 6 8 -7
12 Cagliari 27 22 6 9 7 -3
13 Chievo 27 22 7 6 9 -9
14 Catania 23 19 5 8 6 -6
15 Atalanta 23 21 7 8 6 -2
16 Bologna 22 21 5 7 9 -8
17 Siena 20 21 4 8 9 -1
18 Lecce 17 22 4 5 13 -16
19 Cesena 16 21 4 4 13 -18
20 Novara 13 22 2 7 13 -23

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico