Home

Il Napoli strapazza la Fiorentina. E ora il Chelsea

CavaniIl Napoli brilla e stravince a Firenze per 3-0 preparandosi al meglio per la sfida di martedì prossimo in Champions League contro il Chelsea.

Con un Cavani così, autore di una doppietta che ha schiantato i viola alla terza sconfitta interna stagionale dopo due successi di fila, un Hamsik assist-man e un Lavezzi capace di colpire anche a fine gara la squadra di Mazzarri può davvero sognare.

Per la Fiorentina un brutto risveglio e la consapevolezza che come aveva detto alla vigilia Rossi la squadra partenopea è davvero più forte e non solo sulla carta. Novità nelle formazioni nella Fiorentina debutta Olivera e si rivede Vargas per il forfeit di Pasqual (distrazione di 1 grado agli adduttori, una settimana di stop) ad un mese dall’ultima gara da titolare.

Nel Napoli Rosati, all’esordio stagionale, avvicenda l’influenzato De Sanctis, tornano dall’inizio Campagnaro (ma uscirà dopo soli 11′ per infortunio muscolare), Maggio e Cannavaro e ci sono Britos per Aronica e Dzemaili per Gargano per un turnover in ottica Champions.

Neppure il tempo per Andrea Della Valle di sedersi in tribuna (mancava dalla gara persa con il Lecce) che il Napoli è già in vantaggio: scambio Lavezzi-Hamsik che serve Cavani, l’uruguaiano scatta sul filo del fuorigioco approfittando di una dormita generale della difesa viola e trafigge Boruc. Una doccia fredda per la Fiorentina che prova a reagire pur in modo frenetico ed esponendosi alle veloci e pericolose ripartenze degli avversari. Tanto che al 24′, dopo un tiro finito di poco a lato di Cassani, il Napoli va vicino al raddoppio con Maggio che di testa colpisce la traversa. La Fiorentina replica poco dopo con Natali che scheggia il palo e Jovetic che sfiora il pari, Britos nel finale di tempo fa correre brividi ai tifosi di casa.

Partita intensa e accesa, l’arbitro fatica a tenerla a bada. A inizio ripresa Rossi toglie l’acciaccato Behrami per Salifu ma è sempre il Napoli a condurre le danze tanto che al 10′ raddoppia ancora con Cavani, tenuto in gioco da Cassani, su ennesimo assist di Hamsik sostituito di lì a poco con Gargano. A questo punto si fa durissima per la Fiorentina anche perché dietro non è impeccabile come altre volte (e Lavezzi sfiora il tris) e davanti Jovetic e Amauri faticano e non pungono. Rossi prova allora la carta-Marchionni (al debutto stagionale dopo tanta tribuna) per Olivera, poi quella del fischiato Cerci sempre escluso nell’ultimo mese.

Ma nulla cambia, anzi la Fiorentina finisce ancor più in confusione, Mazzarri può far rifiatare Hamsik e Cavani, il suo Napoli, che potrebbe arrotondare ancora, ormai ha i tre punti in mano e può pensare al Chelsea. Non però Lavezzi che sigilla il 3-0 con un assolo da applausi.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico