Gricignano

Elezioni, le proposte di “Gricignano in Movimento”

 GRICIGNANO. Il circolo “Gricignano in Movimento” ha elaborato una serie di proposte in vista delle prossime elezioni amministrative.

“Scopo di questo lavoro – spiegano dal circolo – è quello di creare un programma meditato, discusso e distillato tendente a creare una futura e voluta alleanza. Le nostre proposte vogliono rappresentare un punto di partenza per un dialogo aperto fra persone con diversa sensibilità, ma determinate al conseguimento di un interesse comune che è quello del bene del nostro paese. L’obiettivo, quindi, è quello di tentare di rappresentare tutte le voci della popolazione del nostro comune essere pronti al dialogo e ad accogliere ogni suggerimento e proposta, pronti ad accettare la critica costruttiva e a fare tesoro dei suggerimenti di tutti i concittadini. Non ci interessa demonizzare ma costruire per tutta la popolazione e non solo per una parte di essa. Noi crediamo in queste proposte di programma e crediamo che Gricignano ci crederà”.

“Questo è il momento delle scelte, di dare vita a nuove soluzioni, serie e soprattutto condivise. – continuano dal circolo – Noi ne abbiamo individuato diverse per quelli che riteniamo i principali settori su cui intervenire (salute pubblica, riqualificazione urbana e del territorio, lavoro, cultura, e gestione rifiuti). In questa ricerca di nuove soluzioni tre sono gli elementi fondamentali, i capisaldi, da cui riteniamo si debba partire e su cui pensiamo non si possa transigere: Accurata analisi dei bisogni della popolazione, partendo dai dati dell’ultimo censimento Istat per capire non solo quanti siamo ma soprattutto chi siamo individuando delle macrocategorie sociali a cui rivolgersi (disoccupati, anziani, studenti, extracomunitari, etc…); Creazione di commissioni consiliari permanenti ad hoc con a capo tecnici o persone che godono della stima di tutta la popolazione, a prescindere dai colori politici, con finalità consultive, propositive e di controllo su ogni scelta vincolante o impegno di spesa; Trasparenza dell’azione amministrativa con nuovi strumenti quali la diretta streaming del consiglio comunale e questionari on line del tipo soddisfazione del cittadino”.

“Tutto ciò – concludono – con un’unica finalità che è quella di modificare il rapporto tra cittadini ed amministrazione per restituire la sovranità al popolo e fare in modo che la politica torni al suo reale significato: la gestione della ‘polis’ per il bene di tutti”.

SCARICA IL PROGRAMMA COMPLETO DELLE PROPOSTE

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico