Esteri

Presidenziali Usa: Romney leader nelle primarie repubblicane

RomneyWASHINGTON. Le primarie repubblicane entrano nel vivo. A seguito del clamoroso ritiro di Herman Cain, la leadership del gruppo, deciso a fare competizione a Barack Obama il prossimo 6 novembre, spetta, per ora, alla figura di Mitt Romney.

Il candidato è riuscito a racimolare già la cifra di 31 milioni di dollari e da parte degli studi di statistica americani è ritenuto il favorito assoluto con il 34% dei consensi a seguito delle vittorie in New Hampshire, Florida e Nevada. Romney ha già incamerato 86 delegati ma intorno alla sua figura non ci sono solo elogi: parte dell’opinione pubblica lo ritiene “incoerente” in quanto spesso cambia idea velocemente, probabilmente senza rendersene conto. Punto di debolezza fatale? Per ora, dati alla mano, è l’unico davvero in grado di convincere gli americani.

Gli altri candidati sono quattro: Newt Gingrich, Rick Santorum, Paul Ron e Buddy Roemer. Tutti insieme non riescono a mettere insieme nemmeno la metà dei fondi incassati da Romney. Per quanto riguarda le delegazioni Gingrich, vincente nel South Carolina, ha conquistato 35 delegati, ben 13 in più rispetto a Santorum, trionfante in Lowa, Colorado, Missouri e Minnesota. Paul Ron ha conquistato 20 delegazioni piazzandosi bene nei vari stati senza però riuscire a conquistarne alcuno. Fallimentare, almeno fin’ora, la propaganda condotta da Roemer.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico