Caserta

Ambiente e territorio: terminato il primo corso di Basic Life Support

 CASERTA. La Provincia di Caserta si è fatta promotrice di corsi specializzati gratuiti per volontari della Protezione Civile, svolti direttamente dai Comuni.

Si tratta di corsi di primo soccorso Bls (Basic Life Support), ai quali hanno aderito oltre 20 Comuni del Casertano, supportati, nell’occasione, dall’Ufficio di Protezione Civile della Provincia di Caserta. Tale Ufficio sta rendendo possibile lo svolgimento dei corsi nei Comuni, fornendo tutta l’assistenza necessaria e avvalendosi di consulenti altamente specializzati in materia di difesa del suolo e di protezione civile (i cosiddetti “disaster manager”), che operano a titolo gratuito. Nella Sala Consiliare della Provincia, affollata da numerosi volontari di Protezione Civile provenienti dai Comuni della provincia e da diversi Sindaci, è avvenuta la consegna degli attestati di partecipazione al corso di BLS ai rappresentanti dei 14 Comuni che hanno già terminato questa attività di formazione.

Alla consegna dei certificati hanno partecipato il presidente della Provincia di Caserta, Domenico Zinzi, il sindaco di Casapulla, Ferdinando Bosco, i coordinatori dei nuclei di Protezione Civile di San Nicola La Strada e Casapulla, Ciro De Maio e Salvatore Santoro, Lucio Romandino, medico rianimatore del 118 e istruttore dei corsi BLS, e Paola Cioffi dell’Ufficio Protezione Civile della Provincia di Caserta. In Sala Consiliare anche il nuovo dirigente della Scuola di Formazione Regionale di Protezione Civile (la cui sede è stata spostata da Pozzuoli a San Marco Evangelista), Bernardino Iorio. Obiettivo della Provincia è quello di riqualificare ulteriormente i Nuclei di Protezione Civile esistenti e, soprattutto, di favorirne la nascita in quei centri dove ancora non sono presenti. La Provincia ha garantito la massima disponibilità a fornire supporto e assistenza a quei Comuni che, così come previsto dalla legge, devono dotarsi di propri Nuclei di Protezione Civile.

“L’obiettivo – ha spiegato il presidente Zinzi – è quello di dar vita a 104 Nuclei di Protezione Civile. Il nostro Ufficio Provinciale di Protezione Civile è diventato un punto di riferimento, un modello da imitare, come si è visto in occasione dell’emergenza neve di questi giorni, con la Provincia che ha fornito un supporto puntuale ed efficace alle popolazioni colpite. Va sottolineato come il grande lavoro di soccorso venga svolto dai volontari, che con il loro entusiasmo e la loro passione danno un contributo di grande rilievo”. “E’ fondamentale – ha proseguito Zinzi – che ci venga trasferita la delega alla Protezione Civile da parte della Regione in modo che, assieme alle competenze, ci pervengano anche le risorse necessarie ad intervenire in ogni situazione di emergenza”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico