Casal di Principe - San Cipriano - Casapesenna

Casapesenna, arresto sindaco: si dimettono maggioranza e opposizione

 CASAPESENNA. Il vicesindaco Lello De Rosa (Partito Democratico) ha chiesto alla segretaria comunale di protocollare le dimissioni, seguite successivamente da altri dieci consiglieri di maggioranza appartenenti ai diversi schieramenti politici.

La scelta è stata drastica e chiara e cioè di interrompere il mandato dell’amministrazione in carica dopo l’arresto del sindaco Fortunato Zagaria. “Con questo atto – spiega il vicesindaco – diamo pieno mandato alla prefettura ed alla magistratura a fare chiarezza sull’intera vicenda rinnovando la fiducia verso le istituzioni preposte a ripristinare le condizione di legalità sul nostro territorio ed auguro anche al sindaco di chiarire la sua posizione nei confronti dei giudici e quindi riuscire a dimostrare l’estraneità dei reati contestati”.

“Le indagini in corso – spiega ancora De Rosa – risalgono al 2006-2008, periodo in cui non ricoprivo alcuna carica istituzionale, quindi sono estraneo alla vicenda, ma nonostante ciò ho preferito consegnare il nostro Comune alla massima espressione dello Stato, vista la delicatezza delle indagini in corso”.Anche il gruppo di opposizione del “Insieme per Cambiare” (composto da Giuseppe Piccolo, Costantino Diana e Mario Fontana), nella mattinata di sabato ha rassegnatole dimissioni irrevocabili dal Consiglio. “Lasciamo all’autorità giudiziaria e alle forze dell’ordine – affermano dall’opposizione – accertare le responsabilità del sindaco Zagaria, certi comunqueche si tratta di fatti gravissimi e se verida condannare in modo assoluto”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico