Campania

Camorra, assolto l’ex sindaco Giorgio Magliocca

Giorgio MaglioccaCASERTA. Il gip di Napoli ha assolto Giorgio Magliocca, ex sindaco di Pignataro Maggiore (Caserta), dall’accusa di concorso esterno in associazione camorristica perché “il fatto non sussiste”.

Lo rende noto il Corriere del Mezzogiorno. Arrestato l’11 marzo 2011 e scarcerato dopo otto mesi di reclusione, Magliocca, ex componente della segreteria del sindaco di Roma Gianni Alemanno,era stato coinvolto in un’indagine della Dda con l’accusa di aver aiutato il clan “Ligato-Lubrano” a continuare a gestire beni e terreni confiscati dallo Stato e assegnati al Comune di Pignataro nel periodo in cui era sindaco. A favore di Magliocca, tra ottobre e novembre, erano arrivate altre due sentenze di assoluzione: una per la vicenda Biopower e un’altra per quattro capi di imputazione nell’ambito di una diversa inchiesta su presunti voti di scambio.

“IO VITTIMA DI UN’INGIUSTIZIA”. “Non avevamo dubbi, l’ho sempre vissuta come un’ingiustizia e per fortuna sono riuscito a dimostrare che in entrambe le competizioni elettorali, nel 2002 e nel 2006, la camorra non ha appoggiato la mia lista, ma ha appoggiato, come emerge dalle carte, chi mi ha denunciato. E’ stato un vero e proprio complotto ai miei danni, una vendetta della camorra contro le mie battaglie per la legalità”. Lo ha detto all’Adnkronos Giorgio Magliocca, difeso dall’avvocato Mauro Iodice. “L’ipotesi accusatoria – sottolinea Magliocca – si è rivelata assolutamente inconsistente. Non è stata un’assoluzione che poteva lasciare adito a qualche ipotesi di dubbio, ma un’assoluzione secondo il primo comma. Insomma, c’era la prova dell’insussistenza del fatto. Il mio assistito aveva combattuto con atti amministrativi la criminalità e prima di tutto ha avuto un danno morale da questa vicenda, anche se non aveva mai smesso di confidare in un esito positivo”. “Quello che mi preme sottolineare – dice ancora Magliocca – è quanto sono rimasto scandalizzato dalla strumentalizzazione di questa vicenda ai danni del sindaco Alemanno. E’ stata strumentalizzata per attaccare Alemanno che non c’entrava nulla”.

IL PDL: “CHI RIPAGHERA’ MAGLIOCCA?”. Il coordinamento provinciale del Pdl di Caserta esprime “viva soddisfazione” alla notizia dell’assoluzione con formula piena di Magliocca. “Ora – affermano i senatori Pasquale Giuliano e Gennaro Coronella, coordinatore e vicecoordinatore del Pdl casertano – è ineludibile la domanda: chi ripagherà Magliocca dal danno subito come padre di famiglia, come persona e come uomo politico, avendo patito l’onta di una lunga ed ingiusta carcerazione preventiva? Ancora una volta si pone il drammatico interrogativo del facile giustizialismo che condanna e assolve assecondando esigenze mediatiche o politiche. In questo momento a Giorgio va l’abbraccio affettuoso e la vicinanza di tutti coloro, amici e militanti, che hanno vissuto con lui momenti così drammatici”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico