Caiazzo - Castel Morrone - Piana di Monte Verna - Castel Campagnano - Ruviano

Piana di Monte Verna, anziana uccisa a coltellate: fermato il nipote

 PIANA DI MONTE VERNA. Un uomo è stato sottoposto a fermo per l’omicidio della 70enne Angela Santabarbara, trovata morta la mattinadel 5 gennaio a Piana di Monteverna, nell’Alto Casertano, piccolo centro non molto lontano dal comune di Caiazzo.

Si tratta del nipote della vittima:Pasqualino De Siato, 24 anni, residente a Piedimonte Matese, la cui madre è cugina della vittima.

La vittima che viveva da sola nella sua abitazione situatanel centro del paese, fu assassinata con 32 coltellate che la raggiunsero in varie parti del corpo. La casavenne trovata in disordine, come se qualcuno avesse rovistato alla ricerca di refurtiva. Tracce di sangue furono trovate in più ambienti, segno del fatto che l’assassino aveva infierito sulla vittima, probabilmente inseguendola.

De Siato era stato ascoltato come persona informata sui fatti. Era stato proprio lui a ritrovare il corpo, intorno alle 12 di quel giovedì. Successivamente era stato indiziato per l’omicidio in conseguenza del fatto che sui suoi indumenti era stata accertata la presenza di macchie di sangue e che erano state riscontrate ferite da taglio su un dito della mano destra.

Per gli inquirenti erano emerse inoltre alcune contraddizioni tra le sue dichiarazioni e le prime risultanze investigative, in particolare le valutazioni del medico legale. Erano poi state esaminate le comunicazioni telefoniche effettuate da De Siato, le risultanze della consulenza autoptica e la compatibilità delle ferite sulla mano e l’arma usata per il delitto.

Dagli accertamenti del Ris di Roma, inoltre, è risultato che macchie di sangue e un’impronta insanguinata rilevata all’altezza del ginocchio sul pantalone sequestrato all’indagato appartenevano alla vititma. E, ancora, materiale genetico ritrovato sotto le unghie della vittima è riferibile, in base al Dna, a De Siato.

Probabile movente del delitto, secondo il procuratore aggiunto della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, Luigi Gay,era l’intenzione di commettere una rapina alla donna.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico