Caiazzo - Castel Morrone - Piana di Monte Verna - Castel Campagnano - Ruviano

Castel Morrone, Unione Civica: “Gioco delle tre carte su bilancio regionale”

 CASTEL MORRONE. In questi giorni, sugli organi di informazione è apparso un comunicato stampa del Comune di Castel Morrone, in cui, con l’ormai consueto tono da piazzista rauco, si grida al miracolo.

E’ successo nientedimeno che “grazie al diretto interessamento del sindaco Pietro Riello e del presidente della Commissione Bilancio della Regione Campania Massimo Grimaldi (Nuovo Psi entrambi, ndr), che hanno fatto un lavoro di squadra ecc…”, è stato messo a bilancio un contributo di 100mila euro al Comune di Castel Morrone, per la riqualificazione della rete stradale e dell’arredo urbano.

Noi, in quanto cittadini di Castel Morrone, che ormai da anni vivono il disagio di dover percorrere delle strade ridotte a delle vere e proprie mulattiere, non possiamo essere altro che molto contenti di questa dichiarazione di intenti. Ma questa volta, però, vogliamo essere cauti. E pensiamo di avere tutte le ragioni possibili per doverlo essere. Infatti, il 19 aprile del 2011, in pieno clima pre-elettorale, la medesima squadra di politici-illusionisti prometteva, bilancio regionale alla mano, l’arrivo di 90mila euro per “restauro e ristrutturazione della Chiesa Maria SS. della Misericordia di Monte Castello di Castel Morrone (Caserta)”. E’ passato poco meno di un anno da quel fatidico annuncio e non si è visto un solo euro dei 90mila promessi.

Volete sapere com’è realmente andata a finire la promessa? Nel bilancio 2012, al capitolo 5292 delle spese, è scritto che quel contributo è stato revocato (vedi foto). Avete capito bene, la Regione dell’onorevole Grimaldi, che il sindaco Pietro Riello non perde occasione di esaltare come fosse una specie di taumaturgo a cui la popolazione di Castel Morrone dovrebbe portare devozione, ci ha tolto i 90mila euro che aveva promesso l’anno scorso. Ma questa informazione, pur stando nello stesso bilancio citato nel comunicato della maggioranza, è omessa ad arte dai nostri amministratori-illusionisti.

E allora noi, visti i soggetti da cui siamo amministrati, sia in Regione che in Comune, diciamo a chiare lettere che ci diremo soddisfatti solo quando avremo visto le strade del nostro paese tornare finalmente a somigliare a delle strade, da quelle mulattiere quali sono diventate per incuria e cattiva amministrazione. Ma, guardando il Bilancio Regionale, sulle cui cifre il sindaco Pietro Riello ha voluto allestire il suo banchetto delle tre carte per gettare fumo negli occhi ai Morronesi, vogliamo fare un’ulteriore considerazione. L’onorevole Grimaldi è originario di Carinola, un grazioso paese della provincia di Caserta, dalle dimensioni, sia demografiche che territoriali, paragonabili al doppio di quelle del nostro paese. Ebbene, se guardate ai contributi che la Regione ha riservato al Comune di Carinola, scoprirete che essi, tra opere da realizzare e sostegni ad iniziative varie, assommano alla stratosferica cifra di oltre 1.800.000 euro.

Anche questa volta, quanto promesso ai Morronesi, grazie anche all’accondiscendenza del sindaco Pietro Riello, altro non è che un avanzo mortificante di un “banchetto”. Il Gruppo Consiliare dell’Unione Civica , con coerenza e rigore, continuerà a contrastare questa cattiva politica, che dilapida le risorse di tutti a beneficio degli interessi di pochi.

Il gruppo consiliare di opposizione “Unione Civica”

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico