Aversa

Rifiuti, rimossi i cassonetti davanti al Poliambulatorio

 AVERSA. Rientra l’allarme salute per gli utenti del Poliambulatorio di via Di Giacomo. A lanciarlo era stato il medico funzionario Giuseppe Russo che, dopo aver sollecitato inutilmente gli enti preposti, …

… si era rivolto alla stampa per segnalare la presenza preoccupante per la salute, non solo degli utenti della struttura sanitaria, di cassonetti per il deposito dei rifiuti presenti davanti al poliambulatorio costantemente colmi di fogliame, frutta marcia e verdure varie, Depositati in così grande quantità da straripare dai cassonetti e occupare gli stalli di sosta blu disegnati davanti alla struttura assistenziale.

“Quei cassonetti vanno rimossi. Perché – aveva detto Russo – rappresentano un polo d’attrazione per scarichi abusivi, creando pericolo per la salute degli utenti di questa struttura sanitaria”. “Senza contare – aggiungeva – che danno una immagine pessima della nostra città ai tanti che arrivano dai paesi del napoletano per fruire dei servizi del poliambulatorio”.

Questo perché i due cassonetti collocati in un apposito vano, realizzato nel marciapiede antistante la struttura, invece di essere vuoti nelle ore mattutine, fin dalle prime ore del mattino erano, come detto, stracolmi di spazzatura, costituita prevalentemente da residui di frutta, verdura e fogliame. Scarti lasciati da ambulanti e mercatari che preferiscono servirsi dei contenitori stradali e non di quelli destinati ai loro esercizi che non solo depositavano i rifiuti nei contenitori ma anche a terra, occupando gli stalli di sosta. Da qui la necessità, per Russo, di chiedere la rimozione dei cassonetti.

“Non credo – osservava il medico – che, mancando i cassonetti, chi scarica quei rifiuti li depositerebbe comunque”. “Per questo – concludeva – ho chiesto più volte ai responsabili del servizio di rimuoverli, ma è stato inutile”. Dopo la denuncia fatta da queste colonne la rimozione c’è stata ed è scomparsa la discarica presente quotidianamente nell’area antistante il Poliambulatorio.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico