Aversa

“Pdl o non Pdl?”, questo il problema dell’Udc

Pasquale DiomaiutaAVERSA. “L’Udc deve concorrere a costituire il Terzo Polo e abbandonare le alleanze con il Pdl”. Il comitato provinciale del partito di Casini, nella tarda serata di giovedì, ha dato l’alt definitivo alle velleità di una parte dell’Udc di continuare l’alleanza nella città normanna con i pidiellini.

Un diktatm secondo l’assessore aversano Pasquale Diomaiuta (nella foto), presente a Caserta insieme al capogruppo consiliare Gilberto Privitera, al vice commissario cittadino Gennaro Morra, al consigliere provinciale e comunale Luigi Menditto e al dirigente provinciale Mimmo Palmieri, che limita l’autonomia territoriale. In questo senso ha dichiarato che la scelta sarà discussa nel partito, probabilmente, nella giornata di lunedì.

“Si tratta – hanno affermato Privitera e Morra, che rappresentano quell’anima Udc più propensa alla formazione del Terzo Polo – di una direttiva politica della direzione provinciale,in linea con le direttive nazionali,e che, comunque, andrà vagliata a livello cittadino. La decisione sarà unitaria perché non ci sono assolutamente due Udc ad Aversa”. Affermazione che sembra suonare più come auspicio che altro, considerato che il partito rischia effettivamente di dividersi tra quanti sono filo Pdl e quanti vorrebbero tentare, d’intesa con Zinzi, dare vita al grande centro.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico