Aversa

Movida: arresti, denunce e controlli a tappeto dei carabinieri

 AVERSA. Tre persone arrestate, quattro patenti ritirate per guida in stato di ebbrezza, oltre cento persone identificate e controllate in sei degli esercizi commerciali più frequentati della città, dodici perquisizioni domiciliari, oltre cinquanta autovetture controllate.

Questi i risultati dell’operazione “movida tranquilla” messa in atto dai carabinieri del Nucleo Territoriale di Aversa, coordinati dal colonnello Gianluca Vitagliano e dal tenente Giuseppe Fedele. In strada quindici autovetture, trenta uomini per dare un segnale alla movida violenta aversana che registra risse nei week end che spesso arrivano ad accoltellamenti per motivazioni futili.

I militari hanno arrestato in esecuzione di ordinanze di custodia cautelare in carcere: Angelo Antonio Aragosa, 47 anni, di Ruviano, ma residente ad Aversa, per inosservanza degli obblighi; Pasquale Pagano, 45 anni, del luogo, per estorsione; l’albanese Sermani Bes Amir, 35 anni, senza documenti, che, ad un successivo controllo, è risultato essere stato espulso dall’Italia con accompagnamento alla frontiera, il 10 marzo 2011, ma non rispettati.

“Abbiamo raccolto – hanno affermato i militari aversani – le segnalazioni che quotidianamente riceviamo e dato vita ad un servizio che, sebbene ci costi tanto in termini di utilizzo di uomini su un territorio particolare, ripeteremo e non solo ad Aversa, ma anche nei centri limitrofi interessati dal fenomeno della movida violenta”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico