Aversa

Giuliano: “Non comprendiamo l’atteggiamento dell’Udc”

Giuliano-ZinziAVERSA. “Non capiamo perché l’Udc non ci vuole, ma se così sarà ce ne faremo una ragione, dovendo, poi, spiegare a quel blocco sociale che ci ha scelto che l’alleanza non c’è più”.

Questa, in estrema sintesi, la posizione del leader provinciale del Pdl, il senatore aversano Pasquale Giuliano. “Siamo stati i primi a caldeggiare e privilegiare l’alleanza con l’Udc”, ha affermato Giuliano, che ha sottolineato: “E sono ancora convinto che possa proseguire come impegno comune a costituire la casa dei moderati che entrambi inseguiamo da anni”.

Il senatore pidiellino rivela anche di aver incontrato il padre padrone dell’Udc casertano, Domenico Zinzi, evidenziandogli la volontà di continuare, “ma se la strada scelta è quella che si profila alla Regione, alla Provincia, ai comuni, allora non possiamo che prenderne atto e comportarci di conseguenza”.

Per quanto riguarda la città normanna, Giuliano ha dichiarato: “Ad Aversa, in particolare, poi, l’alleanza è andata avanti per dieci anni con una folta partecipazione. Errori probabilmente sono stati commessi, ma si possono correggere. Non vedo motivi per dissolvere questa esperienza, ma se si deciderà di percorrere un’altra strada, noi non potremo non decidere di avvertire il blocco sociale che ha scelto l’attuale coalizione che le cose sono cambiate”.

Intanto, lunedì sera, si riuniràil gotha cittadino dell’Udc per decidere se ottemperare alle indicazionide presidente Zinz, che vorrebbe i centristi divisi dal Popolo della Libertà e costruttori del Terzo Polo, o continuare l’alleanza con i berlusconiani a livello cittadino. I centristi di Casinisono praticamente divisi a metà, con gli “istituzionali” (ossia gli assessori Pasquale Diomaiuta e Romilda Balivo) rivolti al Pdl e il commissario cittadino e il suo vice, Carmine Bisceglia e Gennaro Morra, e il capogruppo consiliare Gilberto Privitera propensi alla realizzazione del grande centro. Sono in molti ad ipotizzare che, alla fine, l’Udc possa essere costretto a dividersi con Diomaiuta e Balivo che potrebbero scegliere di passare armi e bagagli al Pdl.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico