Aversa

Candidato sindaco, il Pdl “seduce” i presidenti degli Ordini

da sin. Severino, De Cristofaro e MatacenaAVERSA. Aversa ha conquistato gli ordini professionali a livello provinciale ed ora i loro presidenti aversani si appresterebbero a conquistare la città normanna con la disponibilità del Popolo della Libertà.

Il partito di Berlusconi, infatti,cerca tra i presidenti, o gli ex presidenti, aversani una figura che possa candidarsi alla poltrona di primo cittadino. Mai come in questi anni, Aversa ha espresso il presidente dell’ordine degli ingegneri, nella persona di Vittorio Severino, quello dell’ordine degli architetti, con Enrico De Cristofaro, oltre che, nel recente passato, quello dei dottori commercialisti con Franco Matacena. Senza dimenticare che lo Mimmo Ciaramella, prima di essere eletto sindaco di Aversa, era stato anch’egli presidente dei commercialisti casertani.

Ora, il centrodestra aversano, in particolare modo il Pdl, essendo a corto di candidati validi e non proprio di parte, parrebbe cercare tra i presidenti (passati e presenti) aversani degli ordini professionali il proprio candidato a sindaco. Senza nulla togliere, infatti, ai vari Elia Barbato, Giampaolo Dello Vicario e Mario Tozzi (in rigoroso ordine alfabetico), il gotha pidiellino locale mira ad un nome che vada oltre la stretta cerchia squisitamente politica.

L’obiettivo è, come sembra, di dare corpo ad una candidatura ricoperta da un nome che possa coagulare non solo il maggior numero di forse politiche possibili, ma, soprattutto, raccogliere quanti più voti possibile anche nel centro. Ed ecco, allora, che la famosa triade pidiellina normanna (il coordinatore cittadino Nicola Golia, il sindaco Mimmo Ciaramella e il coordinatore provinciale senatore Pasquale Giuliano) ha iniziato a contattare l’ingegnere Vittorio Severino (fratello del compianto Mario, già presidente dell’allora Usl 20 di Aversa ed esponente politico democristiano di primo piano) e l’architetto Enrico De Cristofaro, e, soprattutto, Franco Matacena, già assessore (tecnico) alle finanze negli anni scorsi, al comune di Casal di Principe.

Il nome di Matacena, apprezzato professionista, viene fuori dal cilindro ciclicamente quando si è in odore di elezioni, sia dal centro destra che dal centro sinistra, con prevalenza per il primo. Ora, però, la proposta sembra essere stata meno evanescente così come meno evanescente la sua risposta. Insomma, il disegno avrebbe buone possibilità di andare in porto. Si attende.

Nella foto: da sin. Severino, De Cristofaro e Matacena

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico