Villa Literno

Della Corte torna a casa: “Ora cucino per la mia terra”

Della Corte (a_destra) con Gennaro EspositoVILLA LITERNO. Il cuoco liternese Paolo Della Corte è stato protagonista nei primi giorni dell’anno di due importanti avvenimenti che si sono tenuti in Puglia, in collaborazione con il proprio chef Pino Lavarra, responsabile del “Rossellinis” di Ravello, Palazzo Sasso.

Giovedì 12 gennaio, nella “Nuova Taverna” di Putignano, è stato presentato il libro dello chef pugliese “Eccellenze del Gusto”, cui è seguita una degustazione con i piatti più gustosi presentati nel volume. Ai fornelli, due cuochi campani: Pietro Tiglio, di Acerra, e Paolo della Corte, originario di Villa Literno, reduce da uno stage a Londra, in uno dei più rinomati ristoranti del mondo, il “Fat Duck” (in italiano: “papera grassa”), ultimo di una serie di ristoranti ‘stellati’ dove Della Corte ha fatto esperienza. Venerdì 13 gennaio, dopo la presentazione del libro, lo chef Lavarra, insieme ai cuochi Della Corte e Tiglio, ha partecipato ad una serata di beneficenza organizzata in collaborazione con altri due famosi chef campani, Gennaro Esposito (“La Torre del Saraceno”) e Nino Di Costanzo (“Il Mosaico” di Ischia).

L’evento era organizzato in favore di Pasquale Tuccino Centrone, famoso ristoratore di Polignano, che soffre di Sla. “È sempre un onore andare in giro per l’Italia e l’Europa – ha dichiarato Della Corte, appena tornato a Villa Literno – e ovunque vado ricordo sempre con orgoglio la mia provenienza; vengo da una terra di antiche tradizioni culinarie, che andrebbero secondo me riscoperte. Mi piacerebbe fare un evento del genere anche in favore dei miei concittadini, nel prossimo futuro”.

Nella foto: Paolo Della Corte (a destra) con Gennaro Esposito

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico