Casal di Principe - San Cipriano - Casapesenna

Il “Coordinamento per il Riscatto” incontra il commissario prefettizio

Municipio di Casal di PrincipeCASAL DI PRINCIPE. Una folta delegazione del “Coordinamento per il Riscatto” ha incontrato il dottor Ferdinando Guida, commissario prefettizio che amministra il comune di Casal di Principe.

La delegazione, composta dall’avvocato Francesco Martino, dal professor Pietro Petrillo, Peppe Caterino, Arturo Ciccarelli, Ortenzio Capasso, Pietro Ferrariuolo e Armando Celeste, ha discusso dei numerosi problemi che interessano i cittadini di Casal di Principe, in particolare degli avvisi di pagamento dei canoni idrici relativi all’anno 2006, del mancato decollo della raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani, dello stato di totale degrado nel quale si trovano moltissime strade cittadine con gravi conseguenze per la circolazione stradale e del mancato funzionamento degli uffici comunali che non riescono ad erogare neanche i servizi primari alla cittadinanza, dei continui aumenti delle tasse, imposte e tariffe.

In particolare, i componenti del “Coordinamento per il Riscatto” hanno evidenziato che gran parte dei cittadini di Casal di Principe nel 2006 non aveva neanche il servizio di conduttura idrica che è stato ultimato nel 2009 e molti erano residenti in altre località per cui non sono obbligati a pagare le somme che sono state loro richieste, così come quelli ai quali gli avvisi sono stati notificati oltre il termine di cinque anni. Poiché queste migliaia di persone che qualcuno ha quantificato in 5mila circa, potrebbero far causa al Comune costringendolo a pagare notevoli somme per risarcimenti e spese legali che graverebbero, sempre sulle tasche degli incolpevoli cittadini, i componenti del Coordinamento hanno chiesto al commissario Guida di verificare tali situazione e di annullare in autotutela gli avvisi inviati a chi, pacificamente non è tenuto a pagare.

Si è posto l’accento anche sui disservizi degli uffici comunali e si è chiesto di dotarli, al più presto, di un numero sufficiente di addetti perché i cittadini hanno diritto a ricevere risposte in tempi celeri e certi alle loro richieste. Il Coordinamento ha sottolineato che, nonostante le promesse e le rassicurazioni degli amministratori, non è ancora decollata la raccolta differenziata né sono state riparate le numerose strade cittadine che presentano ampi fossati e buche con grave pericolo per gli utenti della strada e rischio di ulteriore contenzioso per il Comune.

Il commissario prefettizio ha dimostrato di apprezzare l’interesse dei cittadini per le problematiche che li riguardano e promesso di valutare l’opportunità di annullare gli avvisi di pagamento a chi nel 2006 non ha usufruito del servizio ed ha anticipato che sono stati predisposti tutti gli atti per dotare gli uffici comunali che ne sono carenti del personale necessario al disbrigo delle pratiche, alcune delle quali attendono di essere esaminate da molto tempo.

I componenti del Coordinamento e il dottor Guida si sono dati appuntamento a breve scadenza per verificare se i problemi sollevati siano stati risolti oppure se sia necessario adottare ulteriori strategie diverse e possibilmente condivise.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico