Casal di Principe - San Cipriano - Casapesenna

Casapesenna, parte raccolta di oli esausti e indumenti

 CASAPESENNA. Il Comune di Casapesenna chiude il ciclo integrato dei rifiuti facendo partire la raccolta differenziata degli oli esausti e degli indumenti.

 Nell’Ecopunto non solo sono presenti i cassoni per la raccolta differenziata del vetro, che ha riscontrato un notevole successo quadruplicando i quantitativi mensili (da 20 ql a 80 ql mensili) ma sono state installate le isole ecologiche per la raccolta degli indumenti e quelle per gli oli esausti.

Soddisfazione da parte del sindaco Fortunato Zagaria, del consigliere delegato Giuseppe Diana e del vicesindaco Lello De Rosa, il quale afferma: “Nel mese di dicembre il nostro Comune ha raggiunto una raccolta differenziata pari al 56%, abbiamo dati tecnici che attestano un incremento per il mese di gennaio pari al 58 %. Il Comune per questo ha voluto dare una premialità ai cittadini, consegnando gratuitamente nel mese di gennaio ad ogni famiglia un’Ecoborsa per la raccolta differenziata del vetro, al fine di evitare l’utilizzo dei sacchetti in plastica”.

“Nelle prossime settimane – annuncia il vicesindaco – partirà una capillare campagna di informazione nelle scuole per illustrare l’importanza della raccolta differenziata degli oli esausti. La maggior parte dei cittadini è solita versare gli oli da cucina nel lavandino o in altri scarichi della casa, ignorando totalmente le ripercussioni negative che questa abitudine comporta per l’ambiente. Si è calcolato che, attraverso la rete fognaria, finiscono nell’ambiente (terreno, mari, fiumi e falde acquifere) circa 800.000 tonnellate di olio fritto comportando danni ambientali di vario, del tipo: inquinamento dei pozzi con l’alterazione del sapore dell’acqua rendendola imbevibile; penetrazione nel terreno con la formazione di uno strato sottile attorno alle particelle di terra impedendo alle piante l’assunzione di sostanze nutritive e provocandone la morte; se disperso nel mare forma un velo sottilissimo che impedisce in profondità la penetrazione dei raggi solari con conseguenze seri per l’ambiente marino”.

“Con questa iniziativa – conclude De Rosa – abbiamo anche mantenuto l’impegno elettorale preso con i nostri cittadini facendo incrementare la raccolta differenziata dal 10% dal giugno 2009, momento dell’insediamento della nostra amministrazione, al 58 % di gennaio 2012”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico