Campania

Criminal Profiling, intervista ad Alessandro Meluzzi

Alessandro MeluzziCASERTA. Terzo anno, terzo successo. E’ iniziata mercoledì, nel migliore dei modi, la terza edizione del corso di criminologia forense.

Numerose, infatti, sono state le persone che hanno occupato ogni angolo dell’aula della “Fondazione Elio Sticco” a Santa Maria Capua Vetere per partecipare alla prima lezione tenuta dal professor Alessandro Meluzzi, noto psicologo ed opinionista a “Quarto Grado”. Il Criminal Profiling, ovvero lo studio dei serial killer per comprenderne le dinamiche psicologiche e comportamentali. E’ stata questa la prima tematica del corso affrontata da Meluzzi.

“Il presupposto fondamentale del profiling – dice Meluzzi – è che il comportamento di un criminale, durante un crimine, rifletterà le sue caratteristiche psicologiche. Gli elementi tratti sul luogo del delitto, dunque, permetteranno di identificare aspetti salienti del carattere e forme ossessive per l’individuazione del reo”.A seguire,l’analisi della scena del crimine, lo studio della fisiognomica, i reati informatici, la potenzialità ed i limiti della perizia forense e la grafologia.

Alle lezioni, così come fanno notare i due coordinatori, gli avvocati Giulio Amandola e Tiziana Barrella, non parteciperanno solo professionisti sammaritani, ma esperti del settore a livello nazionale. Per la prossima lezione, infatti, è atteso Luciano Garofano, ex comandante dei Ris di Parma che affronterà l’analisi della “scena del crimine”. Atteso anche Nicodemo Gentile, legale in molti casi di cronaca nazionale, come Sarah Scazzi e Salvatore Parolisi. Gentile affronterà proprio la tematiche dell’impatto massmediatico del fenomeno criminale.

Criminal Profiling, intervista ad Alessandro Meluzzi – VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico