Napoli Prov.

Camorra, arrestati 14 affiliati agli Scissionisti

 NAPOLI.14 presunti appartenenti al clan degli Scissionisti di Secondigliano sono stati arrestati dalla squadra mobile di Napoli.

Il clan, già protagonista della sanguinosa faida con i Di Lauro, in questi giorni sta subendo una lotta internaper i contrasti nati dopo l’arresto dei capi Raffaele Amato e Cesare Pagano, che ha già provocato cinque morti nell’area a nord del capoluogo campano. L’operazione, però, era programmata da tempo.L’accusa per gli indagati è di associazione a delinquere di stampo mafioso.

Cinque omicidi di camorra in undici giorni: una vera e propria mattanza. Ecco la tragica scia di sangue. Nella notte tra il 10 e l’11 gennaio, a Melito,Patrizio Serrao è stato freddato da numerosi colpi d’arma da fuoco, una pistola calibro nove. Lo stesso tipo d’arma, il 4 gennaio scorso, ha ucciso a Giugliano un altro uomo, Rosario Tripicchio, 31 anni. Lunedì 9 gennaio, sempre a Melito, due cadaveri bruciati sono stati trovati all’interno di un’automobile data alle fiamme vicino al cimitero. L’ultimo agguato a Melito, doveun 28enne, Fortunato Scognamiglio, è stato freddato a pochi chilometri da Marano, vicino ad un negozio.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico