Caiazzo - Castel Morrone - Piana di Monte Verna - Castel Campagnano - Ruviano

Castel Morrone, scuolabus: “La maggioranza rifiuta il confronto”

Unione CivicaCASTEL MORRONE. Il gruppo consiliare dell’Unione Civica in seguito allo svolgimento del Consiglio Comunale di venerdì 20 gennaio, in cui si sarebbe dovuto discutere di trasporto scolastico, ha diramato un severo comunicato stampa.

“Il Consiglio Comunale, tenutosi finalmente in seconda convocazione dopo il ricorso del Gruppo dell’Unione Civica al Prefetto di Caserta, si è concluso nel più indegno dei modi. Il capogruppo di maggioranza ha presentato riguardo all’unico punto all’ordine del giorno, una questione pregiudiziale che, passateci l’espressione, non stava né in cielo e né in terra.

Il Presidente del Consiglio Comunale, venendo meno ancora una volta al suo dovere istituzionale di imparzialità, e dimostrando ancora una volta di essere un docile strumento nelle mani di Pietro Riello e della sua maggioranza, ha permesso che si votasse questa allucinante pregiudiziale e che la protervia dei numeri soffocasse la richiesta legittima dei tantissimi cittadini che invocano a gran voce il servizio di trasporto scolastico.

La prima considerazione è politica, e consiste nella constatazione di quanto questa maggioranza sia incapace di difendere le proprie ragioni secondo le regole della responsabilità e del confronto democratico. Hanno soppresso un servizio, considerato così importante, che tutte le Amministrazioni succedutesi fin dagli anni ’60 non l’avevano mai minimamente messo in dubbio; inoltre, di fronte alla richiesta di giustificare il motivo di tale assurda scelta, in quella che è la sede più opportuna, e cioè in Consiglio Comunale, la maggioranza continua a fuggire evitando di prendersi la responsabilità delle proprie azioni. L’altra considerazione è di tipo istituzionale.

Il Presidente del Consiglio Comunale, dott. Raffaele Papa, ormai in ogni suo atto sta dimostrando di essere in combutta con la maggioranza. Ovviamente qui non si parla di combutta per affinità politiche, cosa che sarebbe ovviamente legittima, ma di veri e propri atti di neutralizzazione dell’opposizione, a beneficio dei propri compagni di schieramento. Il Presidente del Consiglio si è reso complice di un vero e proprio attacco alle prerogative dell’opposizione, con colpevoli omissioni, indegni favoritismi ed emissione di atti la cui indubbia pianificazione li rende dei veri e propri colpi ad orologeria ai diritti dei consiglieri di opposizione.

Il Gruppo Consiliare dell’Unione Civica, nel continuare imperterrito le proprie battaglie a favore dei Morronesi e del loro futuro, come quella del trasporto scolastico, invita il Presidente del Consiglio, dott. Raffaele Papa, a ridare dignità alla carica che ricopre, rassegnando le dimissioni e liberando l’istituzione consiliare e il paese da quell’ingombro dannoso a cui egli si è voluto ridurre ad essere.

Per tornare al servizio in discussione, il Gruppo dell’Unione Civica sottolinea ancora una volta che lo stato delle cose è che, con l’anno scolastico che è ormai già ben oltre la sua metà, i giovani studenti morronesi continueranno ad andare a scuola a piedi o con dei mezzi propri o di fortuna, solo e soltanto per colpa di questa Amministrazione antipopolare”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico