Trentola Ducenta

Scuole, mensa e servizi igienici: Idv chiede lumi al sindaco

Salvatore BrunoTRENTOLA DUCENTA. L’Italia dei Valori, attraverso il segretario cittadino Salvatore Bruno, chiede al sindaco di Trentola Ducenta Michele Griffo chiarimenti a riguardo la questione della mensa scolastica della scuola dell’infanzia, e del problema dei cattivi odori che persistono nei bagni del plesso di via Rossini.

“Come mai – chiede Bruno – il servizio mensa che dovrebbe partire per norma il primo di ottobre non sia ancora avviato. Al riguardo sappiamo che vi è stata anche una riunione con i genitori degli alunni (come anche comunicato dal sindaco a mezzo stampa), ma contattati da alcuni dei genitori, ci è stato riferito che la risposta è stata alquanto evasiva. A detta del sindaco, pare che solo un problema della ditta appaltatrice, relativo al rilascio della certificazione antimafia non ha consentito l’attivazione del servizio mensa. Ora ci si chiede: se continua a non arrivare alla ditta appaltatrice il certificato antimafia, che si fa? Si continua a non dare il servizio mensa ai bambini?”.

“La richiesta che Italia dei Valori fa al sindaco – sottolinea Bruno – è di invitare la ditta a risolvere il problema in tempi ragionevolmente brevi, entro il quale se questa non fosse in grado di provvedere al ripristino del servizio, procedere alla rescissione del contratto e dare avvio ad una nuova gara di appalto con procedura d’urgenza. Ciò, in considerazione soprattutto ai disagi creati alle famiglie dove entrambi i genitori lavorano, poiché senza il tempo prolungato, hanno problemi alla custodia dei figli nelle ore pomeridiane, e, la dove non vi è la possibilità di affidarli ai nonni o parenti vari, si vedono costretti a dover scegliere di mandare i figli ad una scuola privata. Contribuendo così allo smantellamento della scuola pubblica, a vantaggio di quella privata, oltre tutti i danni che già ne derivano dai tagli attuati dal governo Berlusconi: tagli alle risorse economiche, al personale, ai servizi, alla sicurezza delle strutture”.

“In più, – aggiunge Bruno – sempre a detta dei genitori, vi sono disagi per i bambini del plesso di via Rossini ad andare nei bagni, perché si sente un forte odore sgradevole. Al riguardo, ci si chiede se sia un problema di igiene, e in tal caso dovrebbero intervenire il dirigente scolastico e il direttore dei servizi generali e amministrativi, sul personale addetto alla pulizia. O se, invece, sia un problema dovuto al malfunzionamento del sistema fognario, in tal caso sarebbe l’amministrazione comunale a dover dare una spiegazione e prendere provvedimenti d’urgenza per la soluzione in tempi rapidi di tali disagi. In ambo i casi, si evince una grave disattenzione nei riguardi della salute dei bambini per la carenza dei servizi igienico sanitari. Si invita l’amministrazione comunale, e il sindaco in prima persona a dare spiegazioni esaustive, e, a provvedere quanto prima al ripristino di tali servizi”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico