Sant’Arpino

La maggioranza: “Il Pd ha davvero toccato il fondo”

 SANT’ARPINO. Cari santarpinesi gli ultimi volantini del Partito Democratico hanno toccato davvero il fondo sul piano dei toni, delle accuse e delle offese personali lanciate a diversi esponenti della maggioranza.

Per prima cosa, dunque, esprimiamo solidarietà e affetto a chi è stato vittima di tali bassezze, infondate e gratuite. Ci riferiamo al sindaco Eugenio Di Santo, al vicesindaco Gianluca Fioratti, agli assessori Salvatore Brasiello, Salvatore Lettera e Raffaele Lettera. Tali amici e autorevoli esponenti politici santarpinesi sono vilmente attaccati semplicemente perché stanno – unitamente ad altri assessori e consiglieri – portando avanti con caparbia e passione un intenso programma amministrativo che giorno dopo giorno partorisce importanti risultati , da anni attesi nella nostra Comunità. Quanto basta, insomma, a sollevare reazioni di fastidio da chi, invece, perché sonoramente sconfitto, si augurava un totale immobilismo da parte nostra.

Ora, seppur umanamente comprensibile questo “fastidio”, non è assolutamente tollerabile che tale rabbia sfoci nel veleno o, peggio ancora, nella calunnia e diffamazione. Ciò è indegno e disonesto! In risposta a tutto ciò, questa settimana avremmo dovuto riferire di fatti gravi non solo sul piano etico e morale ma anche amministrativo e giudiziario, che afferiscono le storie umane, politiche e professionali di diversi esponenti del Pd. Vicende – si badi bene – documentate e non semplici illazioni. Abbiamo scelto di non farlo perché non vogliamo che il confronto, democratico e civile seppur serrato e duro, degeneri così in basso. Per Amore di Sant’Arpino e dei nostri concittadini intendiamo frenare questa deriva che non onora nessuno, auspicandoci che anche dall’altra parte si raccolga il nostro invito e soprattutto si condividano le motivazioni che sottendono la nostra scelta.

E’ chiaro che se il Pd continuerà sulla strada intrapresa – ormai sin dalla lontana campagna elettorale – ci vedremo nostro malgrado costretti a rispondere, senza alcun timore, punto per punto, tono su tono, accusa su accusa alle loro vili e squallide menzogne. Pur di zittirci, ovviamente senza riuscirci, da tempo hanno usato la strada delle denunce, querelando a più riprese diversi esponenti della maggioranza.

Pensate che il nostro amico capogruppo Ernesto Capasso ha ricevuto ben nove querele, otto delle quali sono state già archiviate per evidente insussistenza dell’accusa contestata. Tanto basta a capire di cosa realmente parliamo. Dunque fermiamo questa deriva lasciando ai cittadini, che conoscono le storie familiari e personali di ciascuno di noi, ogni valutazione di merito. Sant’Arpino si è sempre contraddistinta per elevato grado di cultura, civiltà e maturità politica. Anche in questo caso, dunque, saprà ben discernere la verità dalla menzogna o, peggio ancora, dalle invettive infamanti. Ciò detto ritorniamo a parlare di politica e amministrazione. Terreno, quest’ultimo, su cui l’amministrazione Di Santo sta raccogliendo risultati straordinari nei diversi settori della vita pubblica. Quotidianamente si lavora a ritmo serrato per elevare la vivibilità della nostra cittadina. Sono tanti i progetti da noi proposti e concretizzati in questi anni e su cui vediamo – giorno dopo giorno – convergere il favore e crescere l’entusiasmo della gente.

Anzi l’occasione è gradita proprio per invitare la cittadinanza all’inaugurazione di un’altra importante opera pubblica: piazzale San Gaspare del Bufalo (alle spalle dell’ex macello comunale) che si terrà domenica 6 novembre alle ore 16.30.

Il gruppo di maggioranza “Alleanza Democratica per Sant’Arpino”

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico