Sant’Arpino

Calcio, il S.Arpino “batte il cinque” a Giugliano

 SANT’ARPINO. Dopo il rocambolesco pareggio interno di sette giorni fa in casa contro il Barano, la furia cieca del Santarpino Calcio si è abbattuta sul Giugliano 1928.

Il clamoroso risultato, ottenuto in casa del blasonato Giugliano, è figlio di una condotta perfetta degli uomini di Emiliano Salatiello. Nel primo tempo gli ospiti santarpinesi lasciano sfogare i padroni di casa ma, senza mai perdere la testa, il Santarpino Calcio colpisce già al 4’ con Liccardi abile a sfruttare un calcio di punizione conquistato dal Mansour (classe 95’).

padroni di casa reagiscono e sfiorano il pareggio al 18’. Lungo lancio dalla trequarti per Loreto, il giocatore di casa da buona posizione spara alto. Dopo sette minuti dii recupero l’arbitro manda tutti nello spogliatoio sul parziale di 1-0 per i casertani Nella rispesa gli ospiti subito intraprendenti con Angelino, l’attaccante santarpinese serve Francese ma il diagonale non sortisce l’esito voluto. Gli atellani insistono e ne giro di un minuto chiudono il match. Al 60’ Mansour apre a destra per Pellino, conclusione del centrocampista respinta dal portiere, ma dal limite dell’area Mansour ci prova di testa, la sfera è intercettata con una mano da un difensore calcio di rigore, dagli undici metri Angelino spiazza Tafuto. Il Giugliano accusa terribilmente il colpo, ne approfitta Mansour che lancia in area Francese pallonetto a scavalcare il portiere in uscita 3-0. Al 69’ l’orgoglio dei locali si concretizza con Riccio, la punta è abile a sfruttare una respinta di Granata su conclusione sotto porta di D’Arco. Passano pochi minuti e Granata, portiere del Santarpino Calcio, si supera con un colpo di reni su tiro a botta sicura di Mattiello.

Il finale è da grande squadra per la truppa giallorossa del presidente Peppino Angelino. Granata, già ammonito, rimedia il secondo cartellino giallo di conseguenza il rosso, esauriti tutti i e tre i cambi, è Sagliocco a sacrificarsi tra i pali. Senza un uomo in campo e con un portiere non di ruolo a dieci dal termine, la rimonta per i padroni di casa sembra cosa fatta, ma non sarà cosi. Il Santarpino non si disunisce, non arretra e continua nelle scorribande dalle parti di Tafuto. Francese lavora un buon pallone in area lo serve ad Angelino che infila Tafuto, 4-1. Infine, gloria anche per Mohamed Abdulai servito ancora da Francese, il giovane colored del Santarpino Calcio, mette la parola fine al match del “De Cristofaro” di Giugliano.

Giugliano 1928 – Tafuto, Martone (75’ Castaldo), Loreto, Avolio, Silvestro, Mattiello, Caiazzo (67’ Mirra), Di Bernardo, D’Arco, Capasso (67’ Cante), Riccio. All. Gargiulo
Asd Città di Sant’Arpino Calcio – Granata, Esposito Marroccella, Vergara (78’ Sisonna), Pellino (65’Abdulai), Liccardi, Arpaia, Pirozzi(46’ Menale)Mansour, Francese, Angelino, Sagliocco. All. Salatiello
Arbitro – Mazzarella di Benevento Reti – 4’Liccardi, 60’ Angelino, 61’ Francese, 69’ Riccio, 88’ Angelino, 92’ Abdulai.
Ammoniti – Granata, Pirozzi, Liccardi, Riccio, Mattiello.
Espulsi – 80’ Granata per doppia ammonizione.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico