Caserta

Su Rai5 un instant movie dedicato a Casertavecchia

 CASERTA. Poche ore e Casertavecchia, raccontata nella sua dimensione più nobile di palcoscenico a cielo aperto che da 41 edizioni ospita il festival internazionale “Settembre al Borgo”, …

… sarà – come si usa dire in gergo – “di scena”, chiamata a raccontare e a raccontarsi nel minifilm realizzato in occasione del concerto di Carmen Consoli svoltosi al Teatro della Torre lo scorso 6 settembre. Domani, giovedì 3 novembre, alle ore 22 andrà in onda su Rai 5instant movie “Terra ca nun senti”, dedicato a Casertavecchia. Scritto da Casimiro Lieto, già direttore artistico della Rassegna tornata quest’anno a grandi numeri di presenze e consensi, per la regia di Daniele Biggiero, firma della tv con sangue casertano nelle vene (il padre, oggi in Polonia, è originario di Casolla) l’instant movie si porta dietro un’idea originale che raccoglie al suo interno un evento, una storia, un testimone.

Ma soprattutto un luogo, le sue anime e le sue voci. Ed un racconto dei nostri tempi, dentro ed oltre l’attualità, per 60 MINUTI di televisione realizzati nella prospettiva del cinema. Il tutto facendo incrociare un grande nome dello spettacolo italiano, un territorio che viene abitato dalla sua musica e le voci, le testimonianze, le memorie e gli stati d’animo delle figure che quello stesso territorio caratterizzano a vario genere e livello. Protagonista del minifilm è Carmen Consoli, che ne ha ispirato la sceneggiatura grazie alla sua riscoperta della musica popolare.

Accanto a lei l’attore Fedele Canonico, che è andato a caccia di parole, silenzi, note e racconti di vita vissuta in giro per l’incantevole Borgo, raccogliendo le voci di Alfio Antico, Francesco Barbaro, Puccio Castrogiovanni, Ambrogio Sparagna, Riccardo Tesi, Peppe Voltarelli (i “compagni di viaggio e di palcoscenico” della Consoli in quella che lei stessa ha definito “una passeggiata in punta di piedi nella musica popolare italiana”), ma anche quelle di Sarah Avvedimento, Michele Casella, Angela Di Fusco, Alberto Grant, Franco Mantovanelli, Rosanna Marziale, Manuela Piancastelli, le quattro vocalist de ‘O canto d’e’ sirene, Nello Zerillo (tutti testimoni di “casertanità d’oggi”, ognuno portatore di un ragionamento o solo di una riflessione, ma anche di un modo di essere e di pensare la città molto al di là dei luoghi comuni).

“Si tratta di un’occasione di visibilità artistica e sociale che ci onora – ha commentato il presidente della Provincia di Caserta, Domenico Zinzi – e che proporrà il Borgo e l’intera città sotto una luce diversa, ricca di spunti e visioni. Il fatto poi che il film sia stato realizzato in occasione del Settembre al Borgo – ha proseguito Zinzi – dimostra quanto l’impegno della Provincia di Caserta nella programmazione e nella gestione degli eventi produca manifestazioni capaci di trasformare i nostri palcoscenici in ribalte nazionali come esempi d’arte, ma anche di confronto e di crescita”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico