Teverola

Di Matteo: “Le scuole teverolesi manterranno l’autonomia”

Dario Di MatteoTEVEROLA. “Il lavoro per mantenere una buona offerta formativa nelle nostre scuole è sempre continuo”. Lo afferma l’assessore alla pubblica istruzione Dario Di Matteo.

“Sono stati distribuiti i buoni libro la scorsa settimana, – spiega l’esponente della giunta Lusini – sono state assegnate le borse di studio per merito ai ragazzi di Teverola, la mensa scolastica è partita nelle prima decade di ottobre insieme al servizio di trasporto scolastico. Infine, per l’aspetto della sicurezza, sono stati installati dissuasori di parcheggio lungo tutto il percorso pedonale antistante gli istituti scolastici. Nelle prossime settimane in sinergia con i due istituti scolastici, in aderenza a quanto comunicato dal Miur attraverso le linee guida per l’educazione alimentare nella scuola italiana, sarà attivato un percorso di supporto con esperti del settore, per fornire notizie utili al miglioramento della qualità di vita di tutti i bambini che soffrono una situazione di sovrappeso e/o di obesità”.

Nell’ambito del nuovo quadro normativo in materia scolastica, il tema che fa discutere negli ultimi giorni è il dimensionamento. Su questo Di Matteo sottolinea: “E’ stato posso in essere un lavoro dettagliato in sinergia con i dirigenti delle scuole di Teverola, per cercare di mantenere le due autonomie scolastiche che secondo la legge 111 del 15 luglio scorso andrebbero accorpate con provvedimenti di razionalizzazione entro il 31 dicembre prossimo. Siccome la Corte Costituzionale ha sancito che la materia del dimensionamento scolastico è di esclusiva competenza delle Regioni, nell’ambito della commissione d’ambito territoriale, su proposta dello scrivente, motivata da esigenze emerse ultimamente, da parte della platea scolastica ma, soprattutto rispetto alla complessità del tessuto sociale del nostro territorio caratterizzato, purtroppo, da fenomeni di rischio di criminalità minorile e di devianza giovanile. Il predetto organo dopo un’ampia discussione, valutate le motivazioni addotte, si è espresso in maniera favorevole al mantenimento delle due autonomie scolastiche come di fatto esistono. Il passaggio successivo secondo le linee guida della Regione Campania, sarà la discussione complessiva sul tavolo regionale, congiuntamente alla commissione tecnica d’ambito. In sede regionale, sarà deliberato il provvedimento definitivo che, secondo la legge nazionale dovrebbe portare alla costituzione di nuovi istituti comprensivi con una conseguente riduzione del 36% delle autonomie rispetto al target ideale”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico