Sant’Arpino

Ambiente e rifiuti, Consiglio comunale su proposta di “Contramunnezza”

 SANT’ARPINO. Venerdì 21 ottobre, alle ore 18.45, nella di via Mormile, si terrà una seduta del Consiglio Comunale di Sant’Arpino che l’associazione “Contramunnezza” ha chiesto con una petizione dello scorso dicembre.

“E’ un momento davvero importante per la nostra comunità, – dicono dal sodalizio – crediamo sia la prima volta che si convochi un Consiglio Comunale su istanza dei cittadini. Questo è un risultato di tutta la collettività. La strada è ancora lunga è non basterà certo un consiglio comunale per risolvere tutte le questioni sul tappeto, ma finalmente c’è un fondamentale momento di confronto. Questo gli argomenti all’ordine del giorno: Stato della raccolta differenziata e tracciabilità delle frazioni recuperate. Promozione e incentivazione di buone pratiche di riduzione dei rifiuti e riutilizzo dei materiali (divieto di commercializzazione di sacchetti di plastica per gli acquisti, diminuzione degli imballaggi, campagne di educazione al riutilizzo e riciclo dei vecchi materiali). Rafforzamento della campagna di compostaggio domestico con l’utilizzo delle compostiere già in dotazione. Applicazione di una diversa modalità di imposta sui rifiuti urbani che incentivi e premi comportamenti virtuosi, (ad esempio riducendo l’entità della tassa). Potenziamento delle prerogative dell’ecocentro (per esempio raccolta oli vegetali e altri materiali speciali come vernici e scarti di lavorazioni) con ampliamento dei giorni e orari di apertura in particolare il sabato mattina. Avvio procedure per l’allestimento di un parco urbano in località ‘Ncopp e sant previa bonifica del territorio. Resoconto attività guardie ambientali ed efficacia del sistema di videosorveglianza, soprattutto rispetto alla nociva e criminosa pratica di roghi di rifiuti che ormai e costante e quotidiana. Utilizzo della tecnologia Led per la pubblica illuminazione. Utilizzo dell’energia fotovoltaica per le esigenze degli edifici pubblici.

Nei giorni scorsi, i cittadini sono stati informati e sensibilizzati con un volantinaggio in tutti i luoghi pubblici, piazze, stazione, scuole.Sono state invitate tutte le associazioni, molte delle quali condividono con il nostro comitato obiettivi e finalità. Soprattutto puntiamo sui genitori per far si che si costruisca un futuro migliore per le prossime generazioni. A tutti i consiglieri è stata inviata una lettera nella quale sono stati dettagliati i punti dell’ ordine del giorno e fatte diverse proposte. Gli eletti sono stati invitati a riprendere i punti dei programmi elettorali che prevedevano ampie iniziative per migliorare il trattamento dei rifiuti, superando pretestuose contrapposizioni. Un appello particolare è stato rivolto al Sindaco perché, nel suo ruolo di consigliere provinciale si faccia portavoce anche in quella sede delle istanze che verranno dal nostro paese. Inoltre si chiede un rilancio anche in tal senso dell’azione dell’Unione dei Comuni. Il nostro paese ha sempre mostrato grandi risorse e da qualche tempo sta anche trasformando queste risorse in grandi e ambiziosi risultati soprattutto in campo culturale. Rivendichiamo la stessa capacità e le stesse aspirazioni anche nel settore delle politiche delle buone pratiche ambientali. In fondo cultura ed ambiente sono facce della stessa medaglia e si incentivano a vicenda. Se si mira a consolidare la prima vocazione non si deve trascurare la seconda”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico