Orta di Atella

Tasse, ‘Pericle’: “Paghiamo tutti, paghiamo di meno”

 ORTA DI ATELLA. L’associazione “Pericle” di Orta di Atella evidenzia uno dei maggiori problemi che oggi affligge i cittadini: le tasse, in un momento cosi critico per l’economia delle famiglie.

“I cittadini ortesi – affermano dal sodalizio – si ritrovano a pagare la tassa dei rifiuti solidi urbani tra le più alte della provincia di Caserta. Pertanto, proponiamo un immediato censimento dei cittadini residenti nel nostro paese, onde evitare che la spesa per la raccolta dei rifiuti venga a gravare solo sui cittadini attualmente iscritti nell’anagrafe tributaria. In questo modo la spesa verrebbe equamente distribuita a tutti i cittadini che usufruiscono del servizio di raccolta. E chiediamo di effettuare un censimento di tutti gli uffici, in particolar modo quelli risultanti nelle zone di nuova costruzione.Altra considerazione: la maggioranza dei cittadini ortesi effettua correttamente la raccolta differenziata fatta eccezione per una piccola percentuale di ‘incivili’ che continua a depositare i rifiuti in alcune zone del paese: via Toscanini (nei pressi della scuola media statale), via Garibaldi (nei pressi della Farmacia Silvestre), via Migliaccio (incrocio con via Libertà), eccetera. A tal proposito, non ci spieghiamo il motivo per il quale la Provincia di Caserta ha applicato una maggiorazione dell’aliquota in quanto non è stata raggiunta la percentuale minima di raccolta differenziata (in riferimento alla legge 123/2008 articolo 11 comma 1). Invitiamo l’amministrazione comunale a verificare la percentuale di raccolta differenziata attualmente raggiunta dal nostro Comune”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico