Orta di Atella

Rmi, l’opposizione interroga Brancaccio

 ORTA DI ATELLA. I consiglieri comunali di opposizione Domenico Damiano, Carlo Cioffi, Del Salvatore Prete, Michele De Micco, Ermanno Guido, Stefano Minichino, Francesco Piccirillo e Giuseppe Roseto, interrogano il sindaco Brancaccio sulla questione del Reddito minimo d’inserimento.

“Visto che la giunta comunale, in data 6 maggio 2011, ha emesso delibera numero 70 ad oggetto ‘Piano di ammortamento restituzione quota Rmi’; che tale ammortamento prevede la restituzione al ministero del lavoro e delle politiche sociali di 4.547.169,54 euro, di cui interessi pari ad 352.396,53 euro; che a partire dal mese di gennaio 2012 tale somma verrà versata al ministero con rate mensili di 40.829,77 euro per dieci anni; considerato che tale somma da restituire era da distribuire ai 2091 nuclei familiari di cui all’elenco dei beneficiari e che la stessa era imputata al capitolo di bilancio numero 9005 (residui passivi)”, l’opposizione chiede di sapere “i motivi della mancata distribuzione di 4.547.169,54 euro ai beneficiari; la rendicontazione dettagliata dell’utilizzo della somma; il perché si è proceduto successivamente a trasferire le somme dedicate al capitolo Rmi in quello predisposto per gli Lsu; perché non è stato aperto un conto corrente ‘dedicato’ in modo da rendere chiare a tutti le movimentazioni di tale ingente somma?”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico