Italia

Striscione anti-Canton: la Lega si spacca a Varese

Canton con BossiVARESE. Tensioni all’interno della Lega Nord di Varese che ha nominato Maurilio Canton segretario al congresso provinciale.

Secondo alcuni militanti del partito di Umberto Bossi, il nome di Canton sarebbe venuto fuori su indicazione del Senatùr senza consentire di votare. Cosa che i delegati avrebbero voluto fare. Da qui lo striscione apparso fuori la sede della segreteria di via Magenta con su scritto: “Canton segretario di chi? Di nessuno!”.

Già nella giornata di domenica, dopo il congresso provinciale tenutosi all’Ata Hotel, alcuni militanti avevano fatto trapelare tutto il loro dissenso per la scelta di un segretario imposto dall’alto e non gradito dagli oltre 300 delegati. Dopo il congresso, i malumori e le tensioni sono stati così alti che il nuovo segretario non è riuscito a fare il suo discorso di insediamento. Mentre qualche militante gridava: “Non è questa la Lega che vogliamo. Non vogliamo ne nepotismo, né amici degli amici”.

“Sono stato eletto per acclamazione come in passato è già avvenuto”, ha dichiarato Canton. “C’è stato un certo dibattito interno e il presidente dell’assemblea ha deciso per l’elezione per acclamazione. Ora – conclude – sono il segretario di tutta la lega di Varese e spero che i militanti lo capiscano”. Intanto, la cosiddetta “elezione bulgara”, così definita da non pochi delegati, ha provocato molto più di un malumore all’interno del Carroccio.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico