Italia

Savona, ritrovato il relitto del “Transylvania”

SS TransylvaniaSAVONA. Lo avevano cercato per anni con le attrezzature più disparate, comparando carte e attraverso le storie di vecchi pescatori che in quel punto perdevano l’amo. Ma alla fine l’hanno ritrovato.

Stiamo parlando della “SS Transylvania”, il transatlantico affondato nel 1917 durante la prima guerra mondiale. Il relitto è stato individuato a 630 metri di profondità a largo dell’isola di Berteggi (Savona) dai carabinieri subacquei di Genova. Il nucleo sommozzatori è riuscito ad individuare il relitto grazie al monitor del robot “Pluto Palla”.

Il transatlantico inglese era una lussuosissima nave passeggeri sequestrata dalla Royal Navy per il trasporto truppe.Al momento dell’affondamento, causato da due siluri, trasportava circa tremila persone ad Alessandria d’Egitto. I morti furono 400.

Le fonti storiche descrivono quanto avvenne la mattina del 4 maggio 1917. Il Transylvania navigava ad una velocità di 16 nodi. Dalla costa i testimoni raccontarono di aver visto due navi da guerra spuntare al largo di Capo Noli, seguite dalla più grande nave da trasporto truppe operante nel Mediterraneo, il Transylvania. All’improvviso un’alta colonna d’acqua e un forte boato rallentarono la corsa della nave: un siluro, partito da un sommergibile tedesco al comando del tenente di vascello Otto Schultze, centrò il Transylvania sulla fiancata sinistra, all’altezza della sala macchine. La nave imbarcò acqua e si inclinò: alle 12,20 iniziò l’affondamento. Si inabissò dopo un’ora e 13 minuti.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico