Italia

Pensioni, Bossi: “Situazione pericolosa”

 ROMA. Il Governo vive un momento difficile e non lo nasconde il leader leghista,Umberto Bossi: “Stavolta la situazione è molto pericolosa, l’accordo sulle pensioni è molto difficile. Il momento è drammatico, lo definirei così”.

E alla precisa domanda sull’effettivo rischio di crisi Bossi risponde: “Certo”. Nelle ultime ore si è parlato anche dell’eventualità di un nuovo governo non più guidato da Berlusconi. “Noi – ha dichiarato il Senatur – non facciamo governi tecnici. Se cade il governo si va alle elezioni per forza”. Il leader della Lega ha ribadito poi il no del suo partito all’innalzamento delle pensioni a 67 anni.

“Non è possibile, 67 anni non possiamo farlo per far piacere ai tedeschi. La gente ci ammazza”. Oggi comunque il leader della Lega non vedrà Silvio Berlusconi. A dirlo è lo stesso Bossi parlando con i giornalisti a Montecitorio. Vedrà Berlusconi? “No – ha risposto il Senatur – starò lì a guardare le proposte che mi fanno”. “L’Europa vuole far fare un passo indietro a Berlusconi.

Quello dell’Europa è un colpo contro Berlusconi” ha sottolineato ancora il leader della Lega che ha attaccato il neopresidente della Bce Mario Draghi: Le riforme chieste dall’Europa? “Chi fa quella roba lì è un italiano” ha detto Bossi evocando la lettera della Bce e indirettamente uno dei due firmatari, l’italiano Mario Draghi. “L’Europa che parla italiano dice addirittura che bisogna privatizzare le farmacie, che sono comunali”. Nel frattempo, sul fronte europeo, la Ue attende risposte chiare e precise da parte del governo italiano entro mercoledì.

“La Ue aspetta una lettera di Berlusconi con impegni specifici sulle rapide misure per la crescita che l’Italia intende adottare, e finora non ha ancora avuto nessuna indicazione da Roma” ha detto il portavoce del presidente della Commissione, Josè Barroso. La risposta del governo italiano dovrebbe arrivare già entro la tarda serata di martedì, quando il premier, Silvio Berlusconi ,invierà una lettera ai partner comunitari. Intanto, tutto il Pdl fa muro intorno al governo e al premier.

“Bisogna fare ogni sforzo per trovare un’intesa sul piano programmatico della maggioranza” ha dichiarato ai cronisti il capogruppo dei deputati pidiellini,Fabrizio Cicchitto. Mentre dall’opposizione arrivano inviti a fare presto nell’approvare le misure necessarie.E lo stesso capo dello Stato, Giorgio Napolitano, ha invitato esecutivo e Parlamento a compiere tutte le scelte necessarie e definire le decisioni annunciate.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico