Italia

“Forzagnocca.it” è in rete: beffato il sito del Pdl

 ROMA.Sulla battuta del premier Silvio Berlusconi, ossia che il prossimo partito si chiamerà “Forza Gnocca”, scoppia un’altra bufera.

L’indirizzo web forzagnocca .It è stato registrato giovedì, alle 14.24, da un certo Michele Mastroianni su un provider straniero, dopo la sortita del presidente del Consiglio. Ma il dominio online non ha nulla a che fare con il Popolo della Libertà.La dichiarazione di Berlusconiha fatto il giro del mondo ed è finita suiprincipali quotidiani internazionali.Il sito, però, è diventato irraggiungibile, forse dopo un’istanza presentata dalla direzione del partito.

“Altro che battuta”: Massimo Donadi, capogruppo dell’Idv alla Camera, racconta che “digitando sul browser ‘www.forzagnocca.it’, si accede direttamente al sito ufficiale del Pdl”. “Ci auguriamo – prosegue – che il vertici del partito possano dimostrare che l’iniziativa non è in alcun modo a loro riconducibile e che dunque si tratti solo di uno scherzo, per altro di pessimo gusto. Diversamente saremmo di fronte ad un fatto gravissimo, che andrebbe ad infangare definitivamente quel minimo di decoro della politica che ancora esiste nel nostro paese”.

“Per una volta sono completamente d’accordo con l’onorevole Donadi: reindirizzare forzagnocca.it sul sito del Pdl è proprio uno scherzo di pessimo gusto”. Lo dice Antonio Palmieri, responsabile nazionale internet del Pdl. “In altri momenti farebbe sorridere – prosegue Palmieri – ma i nostri apocalittici avversari trasformano tutto in tragedia. Facendo una semplice ricerca si può vedere che il dominio forzagnocca.it è registrato da tale signor Mastroianni, che nulla ha a che vedere con il Popolo della Libertà. Stiamo attuando le contromisure tecniche per porre fine alla goliardata”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico