Nola - Cimitile - Visciano - Tufino - San Paolo Bel Sito

Otorinolaringoiatra al S.Anna: il Pd interroga Del Gaudio

 CASERTA. Dopo l’allarme lanciato a mezzo stampa circa la carenza di personale sia medico che sanitario presso l’Unità Operativa di Otorinolaringoiatria dell’Azienda Ospedaliera Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta, …

… con il conseguente rischio di interruzione di prestazioni essenziali per la garanzia dei livelli di assistenza sia di emergenza che riabilitative, il gruppo consiliare del Partito Democratico ha presentato un’interrogazione scritta ed orale al sindaco della città capoluogo. Nell’interrogazione, il gruppo guidato da Franco De Michele ricorda che “l’Azienda Ospedaliera Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta rappresenta il III livello della rete dell’emergenza regionale, di riferimento per tutto l’ambito provinciale, ed è individuata quale hub di 2° livello per l’ictus cerebrale e per la rete cardiologica”; che “il personale medico di tale Unità Operativa garantisce la copertura h24, con turni di reperibilità notturna e festiva, il servizio di emergenza, unico presidio di tale tipologia in tutta la provincia di Caserta e che la figura del logopedista consente il corretto percorso riabilitativo necessario a garantire il buon esito finale di delicati ed innovativi interventi chirurgici di implantologia cocleare”; e che è consentito “al Ministero della Salute di emanare decretazione in deroga al blocco del turn over per mantenere i Livelli Essenziali di Assistenza su richiesta della Regione interessata”.

Il gruppo dei Democratici, composto dal capogruppo De Michele e dai consiglieri Carlo Marino, Enrico Tresca e Rino Zullo, chiede dunque al sindaco “che riveste il ruolo di massima autorità responsabile della Salute Pubblica sul territorio cittadino, se abbia avviato interventi presso la dirigenza dell’Azienda Ospedaliera e presso il Commissario ad acta per la la Sanità della Regione Campania riguardo la problematica su esposta e con quali esiti, attesa la necessità di determinazioni urgenti allo scopo di garantire la continuità dell’assistenza offerta. In caso contrario – conclude la nota – si sollecita a porre in essere ogni iniziativa atta a tutelare l’offerta di salute sul territorio cittadino, impedendo la progressiva spoliazione di professionalità e competenze dall’Azienda Ospedaliera S.Anna e San Sebastiano”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico