Caserta

“Ora i conti li fate con noi!”, protesta degli studenti casertani

 CASERTA. In occasione della data nazionale di mobilitazione studentesca lanciata dall’Unione degli Studenti e dalla Rete della Conoscenza con lo slogan “Ora i conti li fate con noi!”, …

… anche a Caserta l’Unione degli Studenti di Caserta con la forte collaborazione del Laboratorio Sociale Millepiani ha organizzato una massiccia iniziativa di mobilitazione. Si sono riversati in piazza circa 2000 studenti che con un corteo hanno colorato la grigia città avvolta dalla pioggia per manifestare per una legge nazionale sul diritto allo studio, per un’Altra Scuola progettata dal basso, per il rifinanziamento della legge regionale sul diritto allo studio, per la difesa del lavoro contro la precarietà, per un nuovo welfare, contro le ecomafie per la raccolta differenziata, per la fuoriuscita dalle guerre, per l’eliminazione dei finanziamenti alle scuole private e alle grandi opere inutili, inoltre, per la gestione comune degli spazi e della città.

Gli studenti sono confluiti a Piazza Garibaldi e alle 10 circa il corteo è partito percorrendo le principali strade della città. Molti gli studenti giunti dalla provincia, soprattutto da Capua arrivati in treno, hanno messo in atto un’iniziativa per rivendicare i trasporti pubblici con forti agevolazioni per tutti gli studenti, calando uno striscione dal treno con su scritto “Treno Gratis”.

L’enorme numero di studenti giunto in Via Roma ha simbolicamente chiuso con un nastro bianco e rosso Confindustria, per manifestare il dissenso verso un “sindacato” che caratterizza la propria azione politica nel firmare accordi che sfruttano i soggetti più deboli e da un’azione di opposizione fasulla. Siamo stufi che molti soggetti rispondano alla crisi proponendo la stessa ricetta di chi la crisi l’ha creata.

Giunti all’altezza dell’ex Biblioteca in Via Roma, abbiamo effettuato un falshmob detto “freeze”: ci siamo fermati con in mano un foglio A4 con su scritto “Wikipedia – Enciclopedia Libera – Nessun Bavaglio” per manifestare il nostro dissenso contro la legge bavaglio e per promuovere i saperi liberi, rivendicando l’apertura della biblioteca ormai chiusa da due anni.

 All’altezza di Via San Carlo abbiamo messo in atto un flashmob per contestare il mega parcheggio in costruzione nella stessa strada e per richiedere al Comune e alla Provincia investimenti per garantire una viabilità che si basi sui trasporti pubblici, sulle piste ciclabili e sulle isole pedonali.

“Oggi, eravamo tantissimi, quasi 2000, ma la nostra azione politica non si fermerà ad un corteo, animeremo quest’anno che si prospetta ricco di mobilitazioni. – dichiara il coordinatore provinciale dell’Unione degli Studenti di Caserta, Raffaele Giovine – Lavoreremo ogni giorno per migliorare le nostre scuole progettando un’Altra Scuola, progettata dal basso con l’idea di AltraRiforma, lotteremo e sogneremo ogni giorno per un altro mondo gestito in comune da tutti gli uomini e non per un mondo gestito da pochi organi”.

Francesco Altieri, attivista del Laboratorio Millepiani, afferma: “Il Laboratorio Sociale Millepiani e la rete per la riappropriazione dei beni comuni Reclaimers, si sono uniti oggi alla giornata nazionale di protesta organizzata dagli studenti. Siamo scesi in piazza non per portare solidarietà, ma perché pensiamo che solo congiungendo le vertenze è possibile pensare ad una vera alternativa allo stato di cose attuale. Per questo con loro ma anche con i lavoratori, i precari, i migranti e tutti gli indignati, parteciperemo allo sciopero del 15 ottobre a Roma, per mostrare che solo uniti è possibile pensare ad una vero cambiamento.Inoltre per il 23 ottobre organizzeremo una street parade cittadina, “Reclaim the streets”, che proverà a mettere in pratica un modo diverso di vivere le strade, di stare con gli altri verso una socialità che sia fondante di un nuovo diritto di cittadinanza”.

Il corteo è giuntoin piazza Vanvitelli dove ha annunciato laserata di autofinanziamento che si terrà stasera, dalle ore 22, presso il Laboratorio Sociale Millepiani, haconvocato un’assemblea studentesca che si terrà domani otto ottobre dalle ore 18 in piazza Gramsci, ha informato sulla mobilitazione internazionale del 15 ottobre alla quale parteciperemo organizzando un pullman da Caserta. Inoltre, gli studenti e le studentesse rivendicando la gestione comune dei beni hanno sensibilizzato i presenti sulla Street Parade che si terrà il 23 ottobre.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico