Caserta

Inail: “In calo gli incidenti sul lavoro”

 CASERTA. Riunione del comitato consultivo provincialeper la sicurezza presso la sede dell’Inail di Caserta. L’incontro è servito a fare il punto sulle risorse messe in atto in Terra di Lavoro nei vari settori produttivi.

Tra i presenti all’appuntamento c’erano, oltre alle forze datoriali, i rappresentati sindacali delle varie categorie. La relazione introduttiva è stata fatta dal presidente del Co.Co.Pro Giorgio Borrelli che forte dei dati in calo, ha sottolineato come parte del buon andamento degli incidenti sul lavoro è dovuto non solo all’azione di prevenzione messa in atto ed au maggirore responsabili delle imprese, ma anche alla ridotta attività produttiva conseguenza della grave crisi in atto che attanaglia il paese, ed in particolare la provincia di Caserta. A guidare la discussione è stato il direttore dell’Inail di Caserta Alfonso Cangiano, coadiuvato dal vicario Ciro D’Alesio e dalla responsabile prevenzioni Daniela Mingione.

Tra i presenti della commissione sono intervenuti nel dibattito Francesco D’Amore per la Coldiretti, Giuseppe Bartolommei per il commercio, Cinzia Leone della direzione provinciale del lavoro, Tommaso Picone per gli agricoltori, Pettrone Pietro parte sindacale agricoltura, Pietro Monaco per gli industriali (Confapi). Sono stati presentati di dati della morte bianche dal 2006 fino al 2011equelli relativi agli infortuni in generale. In definitiva tutto è stato imperniato sull’azione preventiva che va messa in atto allargando l’attività alla forze esterne con particolare attenzione al mondo della scuola, non a caso alla riunione è stato ospitato Mauro Nemesio Rossi, presidente del CeSAF Maestri del lavoro d’Italia con cui si stanno perfezionando ed attuando convenzioni al fine di promuovere nelle scuole e negli della Campania progetti sulla sicurezza sui posti di lavoro e sulla circolazione stradale, cosi come avviato presso l’istituto Ruggiero di Caserta. Un nuovo ruolo quello dell’Inail, che dal prossimo anno avrà l’opportunità di impegnare nella promozione e nella prevenzione risorse che sono triplicate rispetto al 2011.

Si è passati dai 60 milioni ai 180 di prossima approvazione. Inoltre, per quanto riguarda gli infortuni si è orientati a prendersi a carico l’infortunato fino alla sua riabilitazione. Per questo presto ad Aversa un intero piano del palazzo che ospita gli uffici Inail sarà adibito a centro riabilitativo.

In definitiva, l’Inail attiverà nuove sequenze virtuose: “Più prevenzione meno rischi – ha ribadito il direttore Alfonso Cangiano – Meno, rischi, il che significa anche riduzione del costo del lavoro. Occorre raggiungere un nuovo punto di equilibrio gestionale che va perseguito, in quanto si tratta di conseguire obiettivi economici con la riduzione dei danni si riducono le spese, attraverso l’effettiva realizzazione della tutela prevista dalla Costituzione che pone al centro dell’azione assicurativa l’integrità psico-fisica del lavoratore”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico