Casal di Principe - San Cipriano - Casapesenna

Casapesenna, i giovani di FareAmbiente piantano fiori al cimitero

 CASAPESENNA. Un’altra bella iniziativa che ha visto coinvolti i giovani di FareAmbiente Casapesenna nel giro di pochi giorni, dopo la serata di spettacolo “Stelle…a Corte” in piazza Petrillo, piantare fiori al cimitero per ricordare i Defunti.

Grazie all’amministrazione comunale guidata dal sindaco Fortunato Zagaria, che ha provveduto ad acquistare i fiori, i ragazzi hanno trascorso un pomeriggio di lavoro per sistemare e abbellire una area rimasta spoglia dallo scorso anno. I giovani ambientalisti si sono occupatidella sistemazione dei fiori nell’aiuola antistante il cimitero e collocato piantineornamentalidi ciclamini e crisantemi ancheall’ingresso del luogo sacro.

L’intervento è stato promosso dai soci di Fare Ambiente edal consigliere con delega al Cimitero, Costantino Diana. Il presidente del sodalizio Leonardo Piccolo afferma: “L’impegno sociale, che si spiega soloin virtù di forti ideali, si può basare solo sullo spirito di sacrificio. Ciò non esclude il fattodi poter ‘portare a casa’ dall’esperienza qualcosa di utile per sé. In una società senza rispetto, almeno ogni tanto qualcuno si ricorda di piantare un fiore per i defunti, che sarà pure un gesto solo formale, ma vale tanto. Credeteci: vale seriamente tantissimo. Non ci sono parole per commentare una perdita, la morte va vissuta per essere un po’ capita. Il distacco, la consapevolezza che quella persona noi non la vedremo più..non è tutto molto facile, anzi niente è affatto facile, ma bisogna andare avanti. Chi muore non può più andare avanti, ma chi vive? Lui si. E deve farlo per se stesso e anche per chi non c’è più. La vita la si apprezza molto davanti alla morte, questa non è una frase stupida, forse possiamo magari definirla stupida verità. E i fiori aiutano in tutto questo processo, scarichiamo sui fiori tutte le nostre frustrazioni, non vi pare? Odiamo quei fiori e li amiamo. Sappiamo che in effetti più che a un morto che non potrà più apprezzarli servono a noi, per onorare e soprattutto ricordare”.

“Abbiamo messo a dimora alcune piantine formando una croce di fiori colorati a suffragio di tutti i defunti del paese”, spiega il giovane socio Luigi Piccolo, che aggiunge: “Un gesto che vuole essere un semplice omaggio ai Defunti e allo stesso tempo un invito alla cittadinanza a mantenere pulito non solo il cimitero ma tutto l’ambiente che ci circonda. Vedere dei giovani impegnati un sabato pomeriggio per ricordare chi non c’è più, continua il presidente, significa tanto, il nostro territorio per lungo tempo discriminato per fatti di cronaca cresce grazie all’impegno di tanti giovani che credono veramente nel cambiamento e che vogliono andare avanti nonostante le tante difficoltà! I soci Giuseppe, Raffaela, Melania, Giusy, Alfreda, Luigi, Domenico, Michele, Mario, Pietro, Raffaele, Marco, Tommaso e Giacomo, oggi impegnati nell’iniziativa meritano il nostro ringraziamento e la nostra grati dune per tutto quello che fanno”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico